vulcano canarie eruzione

“Allarme anche in Italia”. Vulcano Canarie, sprigionati gas tossici. “Chiudete le finestre”

Due giorni fa si era fermata improvvisamente, dopo otto giorni, l’eruzione del vulcano Cumbre Vieja sull’isola di La Palma, alle Canarie. Il 27 settembre dal cratere del vulcano nessun rumore di esplosioni né dei materiali fuoriusciti ma oggi è successo quello che le autorità e gli scienziati speravano non accadesse.

Dopo due giorni di stop, il vulcano ha ripreso a eruttare e la lava è arrivata fino all’Oceano. Le conseguenze sono imprevedibili ma è molto probabile che il contatto della sostanza magmatica con l’acqua formi nubi tossiche con conseguenti piogge acide e sprigionamento di gas nocivi.

vulcano canarie eruzione

Fin da quando l’eruzione è iniziata, più di una settimana fa, non era chiaro quanto potesse durare. Un vulcanologo, intervistato dalla tv di Stato Rtve, aveva affermato ”tali interruzioni non sono insolite e che è troppo presto per affermare che sia finita”, e infatti così è stato. Le autorità hanno fatto scattare il coprifuoco nelle zone di San Borondon, Marina Alta, Marina Baja e La Condesa, dove alle persone è stato detto di non uscire di casa e di tenere chiuse porte e finestre.


vulcano canarie eruzione

L’evento è stato annunciato poco dopo le 23, con le immagini trasmesse dalla televisione regionale che hanno mostrato colonne di fumo e la lava che scendeva in direzione del mare. L’incontro tra il magma e l’acqua di mare è fonte di preoccupazione a causa della produzione di gas tossici e particelle nocive che potrebbe causare e per questo motivo le autorità hanno chiesto alla popolazione di restare in casa con le finestre chiuse.

Sorvegliate speciali due regioni italiane. La nube di polveri che portano con sé anche delle sostanze nocive, come anidride solforosa e biossido di zolfo dovrebbe attraversare dovrebbe attraversare la Sardegna tra giovedì 30 settembre e venerdì 1 ottobre per poi dirigersi in direzione della Sicilia. Secondo la previsione le altre regioni italiane dovrebbero essere interessate solo in modo marginale dal fenomeno.

Pubblicato il alle ore 11:58 Ultima modifica il alle ore 11:58