Così la Nasa veglierà sull’effetto serra

Tutto pronto per l’Orbiting Carbon Observatory-2, la prima missione Nasa interamente dedicata al monitoraggio dell’anidride carbonica nell’atmosfera. La nuova “sentinella spaziale”, che sarà gestito dal Jet Propulsion Laboratory (JPL) di Pasadena, una volta in orbita,  produrrà mappe molto dettagliate della distribuzione di anidride carbonica, evidenziando le regioni a più alta concentrazione. Grazie a OCO-2, gli scienziati studieranno più a fondo i processi che regolano la produzione e l’assorbimento dell’anidride carbonica, il cui ruolo è fondamentale per comprendere i cambiamenti climatici sul nostro pianeta.