Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Chernobyl bloccata centrale nucleare Pericolo radiazioni

“Rischio fughe radioattive da Chernobyl”. La notizia dall’Ucraina preoccupa tutta l’Europa

L’Aiea, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica, ha riferito di aver perso i contatti con il sistema di trasmissione dei dati dei sistemi di controllo della sicurezza di Chernobyl, la centrale ucraina teatro dell’incidente nucleare avvenuto la notte del 26 aprile 1986.

“Sono profondamente preoccupato per la situazione difficile e stressante che deve affrontare il personale della centrale nucleare di Chernobyl e per i potenziali rischi che ciò comporta per la sicurezza nucleare. Invito le forze che controllano efficacemente il sito a facilitare urgentemente la rotazione sicura del personale lì”, ha detto il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica Rafael Mariano Grossi.

Chernobyl bloccata centrale nucleare Pericolo radiazioni


Chernobyl, russi bloccano la centrale nucleare dell’Ucraina: “Pericolo radiazioni”

Grossi ha anche spiegato che il personale che gestisce gli impianti nucleari deve poter riposare e lavorare a turni regolari (cosa al momento impossibile) affermando che ciò è fondamentale per la sicurezza nucleare generale. Attualmente sarebbero circa 200 fra tecnici e guardie le persone all’interno del sito ucraino dove lavorano da tredici giorni sotto la sorveglianza russa.

Chernobyl bloccata centrale nucleare Pericolo radiazioni

Secondo quanto comunicato dallo State Service of Special Communications and Information Protection of Ukraine, la centrale sarebbe al momento senza energia elettrica a causa di un danno causato dai russi sulla linea elettrica di Kiev che avrebbe di fatto isolato anche la centrale di Chernobyl e che senza il
il raffreddamento del combustibile nucleare esaurito sussiste un pericolo di fughe radioattive.

Il ministro degli Esteri ucraino Kuleba chiesto “l’intervento immediato della comunità internazionale”, sottolineando che “i generatori di riserva della centrale hanno una capacità di 48 ore”. L’interruzione di corrente alla centrale di Chernobyl “causerà a breve il blocco dei sistemi di raffreddamento dell’impianto di stoccaggio del combustibile nucleare, rendendo imminenti la fuoriuscita di radiazioni” ha detto Kuleba su Twitter. Da Mosca però arrivano le rassicurazioni: la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha affermato che hanno “il controllo della situazione”.