“Perché non torna a palazzo”. Bomba su Charlene, il retroscena sul principe Alberto è clamoroso

Charlene di Monaco, ultime novità sulla principessa. Sono ancora in molti a chiedersi i motivi precisi del suo allontanamento da casa. Ricoverata in Svizzera presso la clinica Kusnacht Practice dopo il ritorno dal Sudafrica, ma ancora nessuna spiegazione che riesca a fare luce sulla questione. Tante le voci circolate di recente sulle condizioni di salute di Charlene e molti restano ancora in attesa di rivedere la principessa tornare in pubblico. Eppure dall’ultimo rumor le cose sembrano stare diversamente.

Dietro alla questione che ha tenuto il fiato sospeso per diverso tempo sulle condizioni di salute della principessa, ci sarebbe un motivo ben diverso rispetto a quanto appreso fino ad oggi. La principessa pare abbia deciso di recarsi in Svizzera in seguito a un presunto tradimento da parte del coniuge Alberto.

Charlene di Monaco tradimento Alberto smentita

Tutto sarebbe stato sollevato in seguito alle dichiarazioni rilasciate da una donna brasiliana che pare aver chiesto al tribunale di autorizzare il test del DNA per il figlio. Questo perché la donna avrebbe sostenuto di aver intrattenuto una relazione con il Principe diversi anni fa. Eppure da fonti della Rocca di Monaco la smentita è stata immediata.


Charlene di Monaco tradimento Alberto smentita

“Non c’è mai stata nessuna relazione fra il Principe e quella donna. Alberto ha sempre riconosciuto tutti i figli”. Pare che Alberto avrebbe respinto le richieste mosse dalla donna appellandosi al regio diritto di rifiutare il test.

Charlene di Monaco tradimento Alberto smentita
Charlene di Monaco tradimento Alberto smentita

Prima delle nozze con Charlene di Monaco, celebrate nel 2011, Alberto pare abbia sempre avuto la fama dello scapolo d’oro. Ben 137 flirt messi in luce dalle colonne della cronaca rosa dell’epoca. Da Brooke Shields a Naomi Campbell, da Claudia Schiffer a Kylie Minogue e Gwyneth Paltrow. Tutte relazioni che non sono mai andate incontro a una conferma.

Pubblicato il alle ore 15:14 Ultima modifica il alle ore 16:51