Coronavirus, è giallo: ucciso ricercatore negli Usa. “Era vicino a nuove scoperte”

Bing Liu, 37 anni, ricercatore cinese che lavorava al dipartimento di biologia della Scuola di Medicina dell’Università di Pittsburgh (USA) è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco sabato scorso, 2 maggio, nella periferia della città della Pennsylvania.

Come riportato su Fox News, il ricercatore stava studiando la composizione biologica del coronavirus ed era sul ‘punto’ di fare “scoperte molto significative per la comprensione della malattia”. Stando a quanto riferito dai media locali, Bing Liu conosceva il suo assassino, un uomo che è poi si è chiusi nella sua automobile e si è tolto la vita. Il capo del Dipartimento dove lavorava lo scienziato Bing Liu, ha raccontato alla stampa locale che il 37enne era uno scienziato di grande talento. (Continua a leggere dopo la foto)


“Ha contribuito a numerosi progetti scientifici, pubblicandoli su riviste di alto profilo. Era una persona che ci piaceva molto, gentile, disponibile, generosa”, ha spiegato Ivet Bahar, che poi ha aggiunto: “Siamo tutti scioccati, un dramma inaspettato”. Il corpo dell’uomo, al momento del ritrovamento, presentava ferite alla testa, al collo, al busto e alle estremità. (Continua a leggere dopo la foto)

Come detto, il corpo di un secondo uomo, Hao Gu, di 46 anni, anche lui di origine cinese, è stato trovato in un’auto parcheggiata vicino alla scena del crimine. Secondo quanto riportato dalla Cnn, per la polizia i due si conoscevano, ma non c’è al momento alcuna prova a testimoniare che lo studioso sia stato ucciso in quanto cinese, per gli studi che stava svolgendo. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

“Bing stava per fare scoperte molto significative per comprendere i meccanismi cellulari che sono alla base dell’infezione da SARS-CoV-2 e le basi cellulari delle complicazioni conseguenti”, ha dichiarato il Dipartimento di Biologia in una nota. “Faremo uno sforzo per completare ciò che ha iniziato nel tentativo di rendere omaggio alla sua eccellenza scientifica. L’Università estende le nostre più sentite simpatie alla famiglia, agli amici e ai colleghi di Liu in questo momento difficile”.

 

Uno schianto violentissimo: 49enne morto mentre andava a lavoro