Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Auto contro la folla

Terrore in pieno centro, auto piomba sulla folla: morti e feriti

  • World

Auto contro la folla, un morto e trenta feriti. Secondo quanto riferiscono i vigili del fuoco il conducente dell’auto, una Renault Clio, è stato arrestato. Sarebbe stato fermato dai passanti mentre tentava di fuggire dal luogo dell’incidente, ha riferito la stampa locale, citando alcuni testimoni secondo cui il conducente sarebbe stato poi consegnato dai passanti alla polizia.

L’auto è andata finire contro la folla per poi finire la sua corsa dentro una vetrina. Il mezzo, una Renault Clio, viaggiava ad alta velocità di circa 150 chilometri orari e secondo la testimonianza delle persone che hanno assistito alla scena non ha accennato a fermarsi prima di finire contro la vetrina di un negozio. “Non è ancora chiaro se si tratti di un incidente o di un’azione intenzionale”, hanno spiegato le autorità subito intervenute sul luogo dell’incidente, tristemente noto per l’attentato dei mercatini di Natale.

Auto contro la folla


Il portavoce della polizia cittadina, Martin Dams, ha detto che l’incidente è avvenuto vicino al famoso viale dello shopping Kurfuerstendamm, nella parte occidentale della capitale tedesca. Dove il 19 dicembre del 2016 era già avvenuto un attentato nel mercatino di Natale, quando le vittime furono 12 e i feriti 56. Tra le vittime anche Fabrizia Di Lorenzo, 31enne di Sulmona.

Auto contro la folla

Secondo un testimone oculare, il cui veicolo è stato sfiorato dalla Renault coinvolta nell’incidente, l’auto finita contro la folla ha percorso la Tauentzienstrasse, a Berlino, in Germania, a folle velocità colpendo prima la folla e continuando la corsa per un centinaio di metri prima di schiantarsi contro il negozio. La polizia al momento ha dichiarato non chiara la dinamica dell’accaduto e le cause che hanno determinato i fatti.

Il luogo in cui l’auto è finita contro la folla è l’incrocio tra la Rankestrasse e la Tauentzienstrasse, in corrispondenza della Breitscheidplatz, dove il 19 dicembre 2016 un camion investì un mercatino di Natale uccidendo 12 (tra le vittime anche l’italiana Fabrizia De Lorenzo) persone e ferendone 56. Alla guida del mezzo Anis Amri, rimasto ucciso pochi giorni a Sesto San Giovanni durante un controllo della polizia. A sottolinearlo è la Bild.

Auto piomba sulla folla: è una strage, 6 morti e 12 feriti gravi. Arrestato il conducente


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004