Attentato! È incredibile, dopo quanto accaduto a Nizza, un altro camion bomba ha ucciso almeno 5 persone. Si contano ancora i feriti. Ecco cosa è successo

 

Turchia, dopo i tragici fatti dei giorni passati, torna il terrore. Infatti è di almeno 5 poliziotti morti e 4 feriti il bilancio provvisorio di un attentato avvenuto a Bingol, zona a maggioranza curda nel sud-est della Turchia, dove un camion bomba è stato fatto esplodere al passaggio di un mezzo delle forze di polizia. Lo riferisce la Cnn Turk. Due dei feriti sarebbero in gravi condizioni. Secondo i media locali, l’attacco sarebbe opera dei militanti del Pkk curdo.

Negli scorsi mesi, il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) ha commesso numerosi attacchi con autobombe contro veicoli della polizia.


(Continua a leggere dopo il video)

 

{loadposition intext}

L’ultimo una settimana fa nella provincia di Mardin, circa 200 chilometri più a sud. Bingol è una delle province con alta percentuale di popolazione curda ed è di frequente scenario di combattimenti tra il Pkk e le forze dell’ordine. La Turchia, dunque, ripiomba nel terrore. 

(Continua a leggere dopo il tweet)

 

In questi giorni di post-golpe, inoltre, in Turchia si sta attuando una stretta che non si sta limitando a far cadere solo le teste di militari, magistrati, dipendenti pubblici, insegnanti e rettori. Vittime dello stato di emergenza dichiarato da qualche giorno da Erdogan, e che durerà per i prossimi tre mesi, sono anche le donne e i bambini, e con essi i loro diritti. La laicità dello Stato, conquistata i tempi di Ataturk, è in una morsa: ne sono la riprova la riforma scolastica del 2012 di stampo fortemente religioso, ma soprattutto la stretta sui diritti umani. Ad avere la peggio, potrebbero essere i 3,5 milioni di spose-bambine: ai loro aguzzini, l’Alta Corte di Istanbul ha da poco concesso l’amnistia, eliminando di fatto il reato di abuso sessuale su minori.

 

Ti potrebbe interessare anche: “Niente diritti umani”. Turchia, la situazione precipita. La vendetta di Erdogan: ecco cosa ha detto in diretta tv. E tra arresti e epurazioni è il caos: cosa sta succedendo

Pubblicato il alle ore 18:19 Ultima modifica il alle ore 11:32