La minaccia dell’Isis a Obama: “Sei un infedele, verremo a sgozzarti nel cuore di New York”


Ora le minacce direttte dell’Isis all’Occidente hanno un destinatario autorevole: Barack Obama. “Obama, verremo a sgozzarti nel cuore di New York perché sei un infedele”: con queste parole jihadisti dell’Isis hanno commentato, in un video diffuso oggi, la decapitazione di un soldato governativo siriano, accusato di essere “miscredente” perché alawita, membro della comunità sciita a cui appartengono i clan al potere in Siria. “Lo Stato islamico è qui e rimane nei territori di Siria”, afferma il jihadista chinato sul corpo senza vita del soldato siriano decapitato. Il video, della durata di circa 4 minuti, mostra l’interrogatorio contro il militare lealista condotto da alcuni miliziani a volto coperto e a viso scoperto. Quindi, le immagini mostrano la brutale decapitazione. “È stato condannato – afferma nel video il jihadista- perché è un maiale alawita. Anche tu, Barack Obama sarai condannato. Nel cuore di New York ti verremo a sgozzare come abbiamo sgozzato questo maiale alawita. Lui è un miscredente e anche tu, Obama, sei un miscredente”.

Ecco perché i terroristi decapitano nemici e “infedeli”