Come una favola. La matrigna lo imprigiona dietro un muro, dopo 4 anni 13enne riabbraccia la madre


Lo cercavano da 4 anni lunghi anni. Era stato portato via dal padre nel 2010 con una scusa e questo bambino non rivedeva la madre da allora. E’ successo nella periferia di Atlanta, il giovane di appena 13 anni era nascosto in un falso muro, all’interno dell’abitazione del padre e della compagna. E’ stato il bambino stesso ad avvertire tramite un cellulare la sorella che a sua volta ha allarmato la polizia.

Entrati nella casa i poliziotti non hanno trovato nulla di strano, fino a che il ragazzo per paura di esser lasciato solo un’altra volta ha ricontattato un’altra volta la sorella ed ha dato delle informazioni fondamentali sull’ubicazione celata. Una volta trovato le persone che erano all’interno della casa sono state accusate di ostruzione alla giustizia e sequestro e crudeltà verso i bambini. 

I poliziotti di Clyton County, si sono subito attivati per far ricongiungere i due e queste sono le immagini emozionanti dell’incontro.

Potrebbe anche interessarti: Aidan, il bambino che ha inventato la sua mano di mattoncini Lego

 








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it