Positiva al Covid, muore a 9 anni. La famiglia distrutta: “Si è aggravata in 3 giorni”


Nuovo dramma del coronavirus. Stavolta a perdere la vita è stata una bambina di appena nove anni, sconfitta dal Covid-19 in poco tempo. Se n’è andato soltanto tre giorni dopo aver manifestato i primi sintomi legati alla malattia. A sorprendere è stata l’aggressività con la quale il virus ha colpito una bimba così piccola; una forma grave dunque inaspettata, che non le ha lasciato alcuno scampo. Il suo decesso è arrivato nel sonno, quindi non si è nemmeno accorta degli ultimi momenti.

Distrutta dal dolore la sua famiglia, che non è riuscita proprio ad accettare un destino così crudele per la loro piccola. La zia Erica ha infatti rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa: “Il 29 gennaio, mentre si trovava al doposcuola, aveva iniziato ad accusare un mal di testa e un altrettanto fastidioso mal di stomaco. Lì le è stata misurata la temperatura, aveva la febbre. A quel punto la mamma aveva deciso di portarla subito in una clinica per farle il tampone, risultato quindi positivo”. (Continua dopo la foto)






A morire è stata Makenzie Gongora, originaria degli Stati Uniti d’America. La sua vita si è spenta nella città di San Antonio, nello stato del Texas. La zia Erica Gongora ha aggiunto: “I medici avevano consigliato a mia cognata di riportarla a casa e monitorarla costantemente e in caso di peggioramenti di portarla immediatamente in ospedale per il ricovero. Il giorno dopo però la febbre era sparita anche se erano giunti problemi respiratori. Nel complesso se la stava cavando bene”. (Continua dopo la foto)







A riportare la storia di Makenzie Gongora è stato il sito americano ‘Today’. Poi è intervenuta anche la sorella della madre, Victoria Southworth: “Lì per lì mia sorella era in apprensione, ma la situazione sembrava gestibile. Era in salute, non aveva alcuna patologia respiratoria e i sintomi del Covid erano piuttosto lievi inizialmente. Dopo due giorni si sono manifestati di più, aveva problemi a respirare e si sentiva sempre più debole. Mia sorella l’aveva messa a letto, poi non si è più svegliata”. (Continua dopo la foto)



Poi ha detto ancora su Makenzie Gongora: “E la cosa più drammatica è che è accaduto il 2 febbraio, nel giorno del compleanno di suo papà”. Contagiati dal coronavirus anche il genitore e la sorella più piccola Nathan. Le zie hanno aggiunto: “Era una bambina in salute, neanche i medici riescono a spiegarsi questa morte. Ora attendiamo gli esiti dell’autopsia per capire cosa è successo”.

Un masso piomba giù sulla strada, centrata in pieno un’auto. Un morto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it