Assassino e torturatore, rifiuta le cure per il Covid e muore in carcere: aveva ucciso 13 donne


Negli anni Settanta seminò il terrore e fu riconosciuto colpevole del massacro di 13 donne. Peter Sutcliffe, è morto per Covid all’età di 74 anni. L’uomo era stato trasferito dal carcere a una struttura ospedaliera ma ha rifiutato di sottoporsi alle terapie contro il coronavirus, come si legge sul sito di Sky News.

L’efferato “Squartatore dello Yorkshire” ha rifiutato le cure per l’infezione da Covid-19. Lo riporta la Bbc. “Non verserò una lacrima”, è stato il commento del funzionario di polizia Bob Bridgestock che indagò all’epoca sul caso del serial killer. Sutcliffe era conosciuto come lo “squartatore dello Yorkshire” (Yorkshire Ripper), un maniaco omicida che negli anni 70 terrorizzò il Nord dell’Inghilterra e che fu infine riconosciuto colpevole dell’uccisione di ben 13 donne. (Continua a leggere dopo la foto)






Uno dei figli delle vittime ha dichiarato che con la morte dell’omicida si chiude finalmente una pagina terribile della sua vita. Sutcliffe è nato nello Yorkshire e ha iniziato ad aggredire le donne alla fine degli anni Sessanta. Tuttavia, il primo caso noto in cui ha ucciso una donna si è verificato nel 1975, quando ha ucciso Wilma McCann. (Continua a leggere dopo la foto)






Ha poi continuato la sua follia omicida, che è durata diversi anni, e divenne noto come lo Squartatore dello Yorkshire. Fu arrestato nel 1981 e, dopo le indagini, fu accusato di 13 casi di omicidio. Il giudice ha raccomandato un periodo minimo di 30 anni prima di poter prendere in considerazione la libertà condizionale. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Era stato quindi rinchiuso nella prigione di Frankland, nord-est dell’Inghilterra. Lo avevano definito “The Yorkshire Ripper” per come infieriva sui corpi delle vittime con martelli, cacciavite, coltelli.

 

“Ma che avete fatto!?”. Imprevisto a Pomeriggio 5, Barbara D’Urso resta di ghiaccio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it