Diventa ‘viola’ all’improvviso, 21enne muore soffocata. Un ‘semplice’ ma letale reflusso


Gabrielly Rosa de Medeiros ha lasciato la vita a soli 21 anni. La causa è stata proprio tra le più semplici: soffocata da un reflusso. Ecco come si sono svolti i fatti. Un banale reflusso di cibo le ha fatto risalire un pezzo di carne dallo stomaco fino alle vie aeree, soffocandola. Un accadimento che l’ha vista da sola nella sua cameretta, incapace dunque di poter chiedere e ricevere aiuto da nessuno, anche se i suoi familiari si trovavano proprio vicino a lei, nelle altre stanze. Questo orribile incidente è accaduto nella città di Jundiai, nello stato brasiliano sudorientale di San Paolo, dopo un pranzo di famiglia. A livello mondiale una percentuale molto alta di persone soffre di reflusso, il disturbo può derivare da un problema congenito, oppure può anche essere causato dallo stress.

Per Gabrielly Rosa de Medeiros è stato fatale. Katia Cristina Rosa Leite ha raccontato ai media locali che sua nipote la mattina si era recata ad un colloquio di lavoro ed era rientrata in casa proprio per l’ora di pranzo. La famiglia di Gabrielly Rosa si è allarmata dopo averla chiamata senza aver ricevuto risposta, ma non c’era già più niente da fare. “Mia cognata ha visto Gabi viola e ha cercato di rianimarla, ma non ci è riuscita. Si era soffocata con un pezzo di carne. L’ho vista crescere e non riesco ad accettare l’idea di un destino tanto assurdo”. Gli operatori sanitari l’hanno dichiarata morta sul posto, e sul cadavere è stata disposta l’autopsia, anche se il colore viola della pelle combacia con la prima diagnosi. (Continua dopo le foto)











Questo episodio ricorda quello di Denisa Alexandra Stefanoaia, conosciuta come Alex, aveva 15 anni ed era di Watford, nell’Hertfordshire. La giovane ha sofferto di una rara complicanza, avvenuta al Great Ormond Street Hospital di Londra. Alex si era sottoposta all’estrazione di quattro denti e, prima di metterla sotto anestesia totale, le era stato detto che l’intervento non sarebbe durato più di un’ora. Una volta intubata e sotto anestesia, i medici hanno sentito Alex iniziare a stare male e diventare viola. (Continua dopo le foto)



Poi ha iniziato ad uscirle il sangue dalla bocca e la situazione è precipitata fino al ricovero in terapia intensiva, reparto in cui poi è morta, come riportato dai media. I medici hanno detto che Alex è diventato rapidamente blu e che è stata tentata la rianimazione. La quindicenne non è morta senza lottare, sono stati 5 giorni di intensa battaglia per Denisa Alexandra Stefanoaia.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it