Trovata una 12enne morta in acqua. Alla ricerca di un bambino di 8 anni disperso


Una dodicenne è morta nella giornata di ieri, domenica 9 agosto, dopo essere caduta in un fiume in Scozia. Questa la conferma giuntaci dalla Polizia. Gli equipaggi di Polizia e i servizi di emergenza, compreso un elicottero, si sono precipitati sul fiume Leven a Balloch, nel Dunbartonshire occidentale, alle poco prima delle 19. La segnalazione era inerente a due persone disperse in acqua. Secondo quanto riferito, una delle due persone non è ancora stata ritrovata, mentre per la ragazzina di 12 anni, il cui corpo è stato recuperato dalle acque del fiume alle 21:45, è stato purtroppo dichiarato il decesso sul posto.

Le indagini per chiarire la dinamica di questa tragedia sono attualmente in corso ma le forze dell’ordine non considerano la morte come sospetta. Per portare a termine le operazioni di soccorso in acqua, le autorità hanno avuto bisogno anche di due autopompe e di due imbarcazioni. Il ritrovamento del cadavere è avvenuto nei pressi di un ponte, il Balloch Bridge. L’altra persona che ancora manca all’appello ha circa 8 anni. Per completare le ricerche le autorità hanno anche scandagliato la zona dall’alto, mediante l’ausilio di un elicottero. Per adesso non ci sono ulteriori sviluppi ma le ricerche del piccolo vanno avanti senza sosta. (Continua dopo le foto)











Un portavoce della polizia scozzese ha dichiarato: “Intorno alle 18:45 di domenica 9 agosto, la Polizia è stata chiamata per la scomparsa di una ragazza di 12 anni in difficoltà nel fiume Leven, vicino al Balloch Bridge. I servizi di emergenza hanno partecipato e sono state effettuate perquisizioni. Intorno alle 21:45, la giovane è stata recuperata dall’acqua. Purtroppo è stata dichiarata morta sul posto. I suoi parenti sono stati informati. Sono in corso indagini per stabilire le circostanze complete dell’incidente, ma la morte non viene considerata sospetta e un rapporto completo verrà inviato al Procuratore Fiscale.”. Nella giornata di oggi un portavoce del Servizio antincendio e di soccorso scozzese ha dichiarato al Daily Mail: “Siamo stati avvisati alle 18:46 di domenica 9 agosto alle segnalazioni di una persona in acqua a Balloch. Il controllo delle operazioni ha mobilitato due apparecchi e due unità di soccorso in acqua sulla scena del ponte di Balloch.” (Continua dopo le foto)



I vigili del fuoco sono rimasti attualmente sul luogo della tragedia, lavorando per assistere i loro partner del servizio di emergenza. Un portavoce della Maritime and Coastguard Agency ha dichiarato in precedenza: “Alle 19:09 di questa sera (domenica 9 agosto, ndr) ci è stato chiesto (dalla Polizia) di inviare l’elicottero di ricerca e salvataggio della Guardia costiera HM da Prestwick, per assistere la Polizia scozzese in una ricerca a Balloch, Loch Lomond”. Questa disgrazia giunge solo un giorno dopo che un uomo sulla ventina è annegato in una cava piena d’acqua nel Norfolk, mentre, sempre durante la domenica appena trascorsa, è morta annegata una donna, a Waxham.

Tempesta si abbatte sulla località turistica: almeno 7 morti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it