Orrore al McDonald’s. Bimba rischia di soffocare con una crocchetta di pollo. Scoperta choc: ecco cosa c’era dentro


Laura Arber è una mamma arrabbiatissima. La donna afferma di aver trovato dei pezzi appartenenti ad una mascherina, all’interno delle crocchette di pollo (chicken mcnuggets) acquistate da McDonald’s. Dettaglio che l’ha resa ancora più furibonda: le crocchette erano state ordinate per sua figlia che, una volta mandato giù il primo boccone, ha iniziato a soffocare. La donna ha affermato di aver fatto la macabra scoperta in almeno due delle 20 pepite che aveva comprato per i suoi figli dalla filiale di fast food di Aldershot. Il fattaccio è avvenuto martedì 4 agosto, quando la 32enne aveva deciso di ordinare il cibo dal fast food per i suoi figli. Sotto accusa la filiale McDonald’s di Aldershot, Inghilterra. (Continua dopo le foto)











Il racconto di Laura Arber è stato riportato dal tabloid britannico The Mirror e comincia con la figlia Maddie, 6 anni, comodamente seduta sul divano, che comincia ad accusare sintomi da soffocamento: “Mia figlia ha iniziato a soffocare e le ho messo le dita in gola per tirare fuori di lì il boccone. Quando ho visto l’insolito colore blu ho pensato ‘che cosa diavolo è questo ?!’. Non pensavo nemmeno che potesse essere la crocchetta di pollo, ma guardando nella scatola tutto ciò che ho potuto vedere è stato questo blu fuoriuscire da un’altra crocchetta di pollo appartenente alla scatola da 20.”. Il racconto di Laura Arber prosegue: “La mascherina è stata cotta all’interno, come una parte degli ingredienti, ed è chiaramente una mascherina. Puoi vederne anche la cucitura.”. (Continua dopo le foto)



Laura ha poi raccontato di aver chiamato la filiale di McDonald’s, dirigendosi immediatamente in sede per parlare con il direttore, il quale non si è minimamente scusato e non ha dato lo stop in cucina. “Prima che me ne andassi ho detto ‘Continuerai a servirli?’ e la risposta fu affermativa.”. Laura ha pubblicato i dettagli della sua scoperta su un gruppo di Facebook in Aldershot per avere sostegno da altre persone. “E se fossi uscito dalla stanza e mia figlia fosse soffocata?”. Un portavoce di McDonald’s ha dichiarato: “Siamo molto dispiaciuti di conoscere l’esperienza di questo cliente. La sicurezza alimentare è della massima importanza per noi e poniamo grande enfasi sul controllo di qualità, seguendo rigorosi standard per evitare eventuali imperfezioni.”.

Statua della Madonna “lacrima” sangue. Stupore in Puglia, ma per i fedeli non ci sono dubbi. Cosa è successo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it