Sbranata dal cane dei nonni: bimba di 1 anno muore durante un pranzo di famiglia


Ancora una tragedia che lascia senza parole. Una bambina di appena 1 anno è stata aggredita e sbranata dal pitbull di famiglia. Un pranzo, quello organizzato a casa dai nonni, che doveva trascorrere in serenità. Scarlet Pereira giocava sul prato di casa quando è accaduto il tragico incidente, sotto gli occhi increduli dei genitori e dei nonni della bimba.

La tragedia è avvenuta in East Providence, nel Rhode Island, Stati Uniti. Scarlet è stata letteralmente aggredita all’improvviso mentre era intenta a giocare nel giardino di casa dei suoi nonni. Il cane, un pitbull di famiglia, ha aggredito improvvisamente la piccola fino a ucciderla. L’aggressione è stata così tanto inaspettata da non concedere il tempo opportuno per strappare la piccola dalla bocca del cane. (Continua a leggere dopo la foto).






Solo un colpo di pistola è riuscito a uccidere il cane. Il proiettile è stato sparato da uno degli agenti intervenuti dopo la chiamata di emergenza lanciata anche da altri familiari sopraggiunti sul luogo del letale e tragico incidente: “Non si può descrivere con le parole il dolore che proviamo”, affermano i genitori della piccola Scarlet, che con i loro stessi occhi hanno assistito disarmati al terribile scenario. (Continua a leggere dopo la foto).






Troppo profonde quelle ferite inferte dal cane, nulla da fare per la piccola Scarlet, trasferita d’urgenza all’ospedale pediatrico di Hasbro, dove poco dopo è stato dichiarato il decesso. Il capo della polizia, William Nebus ha affermato a WPRI: “È difficile dire perché anche un cane di famiglia possa improvvisamente scatenarsi in questo modo”. (Continua a leggere dopo le foto).



Infatti, sempre secondo le parole del militare: “L’animale ha seguito la bambina e l’ha aggredita mentre gli adulti si stavano preparando per il pranzo. Per quanto ne sappiamo al momento è stato un attacco non provocato”. Dalle dichiarazioni dei familiari della vittima, il pitbull non ha mai dimostrato altri atteggiamenti aggressivi. Una raccolta online è stata lanciata sulla piattaforma GoFundMe per aiutare i genitori  Manny e Brianne Pereira ad organizzare le esequie della piccola. “Con il cuore pesante e le lacrime agli occhi, condivido con voi la perdita di questa bellissima e amata bambina. Ieri pomeriggio, a mio ex cognato e sua moglie è stata portata via tragicamente la figlia. Aveva 15 mesi ed aveva appena cominciato a camminare. Non si può descrivere con le parole il dolore che proviamo”.

“Troppo ottimismo, ora…”. Alex Zanardi, parla il medico che ha soccorso il campione: la situazione

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it