Trovata a pezzi in una valigia: una fine terribile a 28 anni. Non si esclude nulla


Il suo corpo è stato trovato fatto a pezzi e messo in alcune valigie. Lo scorso martedì è stata fatta l’orribile scoperta a Coleford, nel Gloucestershire, nel Regno Unito. La vittima, di soli 28 anni, è Phoenix Netts e non è ancora chiara la causa della sua morte. L’esame condotto sul corpo della ragazza dopo la morte non ha portato alcun risultato degno di nota e non si capisce di cosa sia morta la ragazza.

La polizia delle West Midlands ha fatto sapere di aver fermato due persone in relazione all’omicidio. La famiglia della ragazza, ovviamente, è rimasta sotto choc per l’accaduto e alle autorità ha dichiarato: “Siamo devastati per ciò che è successo a Phoenix. Chiediamo umilmente che la privacy della nostra famiglia sia rispettata, mentre siamo addolorati e veniamo a patti con la perdita di Phoenix in circostanze così tragiche. Vorremmo ringraziare tutti gli agenti della polizia coinvolti nelle indagini per il loro duro lavoro e la loro sensibilità”. Continua a leggere dopo la foto










Gli accusati dell’omicidio sono Gareeca Conita Gordon di 27 anni, e Mahesh Sorathiya di 38 anni. Gordon si trova attualmente in carcere mentre al secondo è stata concessa la cauzione condizionale. Entrambi, comunque, dovranno comparire davanti al giudice il 4 agosto. Il giudice Garnham ha detto che “i precedenti di questo caso rappresentano accuse del tipo più spaventoso”. Non si sa cosa abbia spinto i due a uccidere la ragazza e a metterla in delle valigie. Continua a leggere dopo la foto






La polizia ha scoperto il corpo della ragazza dopo aver ricevuto una segnalazione di un veicolo irregolare nei pressi di Coleford. Nell’auto sono state trovate due valigie che contenevano il corpo smembrato di Phoenix Netts. Il commissario capo ispettore Scott Griffiths ha dichiarato: “In primo luogo, vorrei esprimere le mie sincere condoglianze alla famiglia di Phoenix”. Un omicidio tremendo, senza, per il momento, alcun movente. Un fatto che ha sconvolto la famiglia. Continua a leggere dopo la foto



 

E ha aggiunto: “Abbiamo lavorato a stretto contatto con i colleghi del Gloucestershire la scorsa settimana e le nostre indagini continuano a ritmo. Consigliamo a chiunque disponga di informazioni su questa tragedia di mettersi in contatto con noi”. Il caso, dunque, resta per il momento avvolto dal mistero, tutti sperano che quanto prima venga fatta chiarezza sul caso di questa povera 28enne.

Valentina, torturata e uccisa dal papà e dalla matrigna: aveva solo 9 anni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it