Le mascherine provocano il Maskne: il disturbo alla pelle sempre più frequente


L’uso delle mascherine è ritenuto fondamentale per evitare rischi da contagio di coronavirus, assieme al distanziamento sociale. Ma c’è un aspetto del dispositivo di protezione individuale a dare fastidio a molta gente. Si tratta dell’acne che compare sul volto in corrispondenza della parte nascosta dalla mascherina. Il soprannome dato a questo problema è stato ‘Maskne’. Ma adesso sono stati dispensati alcuni consigli per risolvere questo imprevisto che non piace.

Anche la nostra pelle sta risentendo dell’utilizzo della mascherina e dunque stanno uscendo spesso degli sfoghi sulla cute provocati dallo stress, dall’assenza del sole e dalla dieta non regolare. Essendo ormai vicina la stagione estiva, l’utilizzo del dispositivo di protezione individuale favorirà la sudorazione e quest’ultima potrebbe causare sempre più la comparsa di brufoli ed impurità. Ed ecco dunque come fare per impedire che avvenga tutto questo. (Continua dopo la foto)










Nonostante questa problematica ovviamente non sia prioritaria, visto che è più importante non contrarre il virus, i dermatologi hanno fornito alcune indicazioni in merito. In particolare, lo specialista Faheem Latheef ha dichiarato a ‘The Evenings Standards’: “Con la pandemia da Covid i livelli di stress hanno fatto aumentare le eruzioni acneiche e altre problematiche della pelle, lì dove questa è occlusa dalle mascherine che abbiamo iniziato a usare durante la pandemia”. (Continua dopo la foto)






Vi riferiamo qui di seguito tutti gli accorgimenti necessari: bisogna lavare il viso prima e dopo aver usato la mascherina; prima di applicare la mascherina occorre usare un detergente per impedire che i batteri intrappolati irritino la faccia; lavare sempre in modo diligente le mani durante il giorno ed evitare il più possibile di toccare il viso; infine, detergere almeno una volta al giorno il viso con un prodotto che possa eliminare del tutto i batteri considerati cattivi. (Continua dopo la foto)



Uno studio effettuato recentemente ha confermato che le mascherine sono decisamente efficaci contro il Covid-19. Secondo quanto riferisce lo stesso, le mascherine sono in grado di ridurre i contagi fino al 50%. A portare avanti le ricerche è stata l’Università di Hong Kong. L’esperimento è stato condotto dal professore Yuen Kwok-yung su 52 criceti. Il ‘South China Morning Post’ ha scritto in un articolo che gli animali in questione sono stati suddivisi in due gruppi: quelli sani e quelli con il coronavirus.

Servono o no? Finalmente la verità sulle mascherine. Cosa è stato accertato

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it