Iran, un anno di carcere per aver visto una partita di pallavolo


Condannata a un anno di reclusione per aver cercato di assistere a una partita di pallavolo maschile in Iran. È la pena comminata a Ghoncheh Ghavami, giovane britannica di origine iraniana a processo a Teheran. La 25enne – studente di legge all’Università di Londra e laureata alla Scuola di Studi orientali ed africani nella capitale britannica era stata arrestata il 20 giugno e rinchiusa nella prigione di Evin a Teheran per aver chiesto, assieme ad altre attiviste, di assistere all’incontro di World League Iran-Italia malgrado il divieto imposto dalla rigida morale islamico-sciita. Ghoncheh era stata rilasciata su cauzione e poi arrestata di nuovo con l’accusa di “propaganda contro lo Stato”. Il divieto di “platea mista” negli stadi iraniani risale al 1979, anno della rivoluzione islamica in Iran. 








Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it