“Nulla di buono all’orizzonte”. Heather Parisi, la foto con la famiglia fa preoccupare. Cosa sta succedendo


Da Hong Kong, Heather Parisi lancia l’allarme. L’epidemia da coronavirus non sembra essere stata totalmente debellata. Heather Parisi non nasconde la sua preoccupazione.“Vedo in città una calma piatta che non promette nulla di buono – ha scritto il un post lunedì 6 aprile – Spero sia solo la giornata di pioggia, ma conoscendo l’autodisciplina preventiva dei cittadini di Hong Kong, temo ci siano, questa volta per davvero, cambiamenti all’orizzonte a cui non eravamo abituati”.

Scrive Heather Parise che si mostra insieme al marito e ai due figli gemelli in una foto su Instagram. Nuova quarantena in arrivo? Pesto per dirlo ma il dubbio è forte. Ciò nonostante le notizia che arrivano dalla Cina. Nessuna vittima, nessun contagio locale e 32 casi importati: è l’ultimo bilancio sull’epidemia di coronavirus fornito oggi dalle autorità sanitarie di Pechino, secondo cui in tutto il Paese si contano 81.740 casi, mentre quelli importati dall’estero salgono a 983, 32 dei quali diagnosticati ieri. Le vittime totali sono 3.331. Continua dopo la foto








Proprio oggi Wuhan – la città da cui è partita la pandemia – revoca le ultime restrizioni dopo oltre due mesi e mezzo di lockdown. A partire dalla mezzanotte ora locale (le 18 in Italia) riprenderanno i voli, si potrà uscire dalla città in auto e la gente, a condizione di essere in buona salute e di non aver avuto contatti con pazienti infetti, potrà riprendere a viaggiare in treno. Continua dopo la foto






I numeri pubblicati dal Global Times collegano la maggior parte dei contagi al Regno Unito, ben 277, mentre sono 40 quelli riferiti all’Italia. Gli Stati Uniti, primo Paese al mondo per numero di contagi, vengono messi in relazione a 139 casi ‘di ritorno’ nel gigante asiatico, la Spagna a 88 e la Francia a 64. Sono 48 i casi ‘importati’ che il Global Times segnala relativamente a Iran e Russia e 44 quelli collegati alle Filippine. Il giornale non fornisce indicazioni sui restanti casi. Continua dopo la foto



 

Visualizza questo post su Instagram

 

🇮🇹 6 Aprile 2020 Vedo in città una calma piatta che non promette nulla di buono. Spero sia solo la giornata di pioggia, ma conoscendo l’autodisciplina preventiva dei cittadini di Hong Kong, temo ci siano, questa volta per davvero, cambiamenti all’orizzonte a cui non eravamo abituati. 😔 Stay Safe 🙏🍀 🇺🇸 April 6th, 2020 I am noticing an extremely dead calm in the city, that is anything but promising. I am hoping it is this drizzly day, but knowing the self-discipline of true Hong Kongers, I fear there really are, this time around, changes in the horizon, in which we were not accustomed at all. 😔 Stay safe 🙏🍀 #heatherparisi #umberto #hktwins @elizabeth_parisi_anzolin_ @dylan_parisi_anzolin #COVID-19 #coronavirus #CoronavirusOutbreak #amolamiavita

Un post condiviso da Heather Parisi 😷 (@heather__parisi) in data:

 


Proprio per limitare i casi ‘di ritorno’ ieri le autorità cinesi hanno insistito sulle misure di prevenzione ai confini terrestri. La Cina, primo Paese al mondo a fare i conti con la Covid-19, dichiara 3.331 morti con coronavirus e 81.740 casi.

Ti potrebbe interessare: “Un sassolino dalla scarpa…”. Adriana Volpe vuota il sacco e racconta tutta la verità

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it