Coronavirus, muore ragazzino di 13 anni: “Era un bravo studente e stava bene”


Un ragazzo di 13 anni è morto a Londra dopo essere risultato positivo al test per il coronavirus. Lo ha reso noto il King`s College Hospital, spiegando che la vittima non soffriva di altre patologie. Si tratta della vittima più giovane della Gran Bretagna, afferma la Bbc. “Sfortunatamente, un ragazzo di tredici anni risultato positivo al Covid-19 è morto. La nostra vicinanza e le nostre condoglianze vanno alla famiglia”, ha detto un portavoce dell`ospedale.

“La morte è stata causata dal coronavirus e non verranno rilasciati altri commenti“, ha aggiunto. Secondo quanto riferito dal Guardian, il 13enne morto per il Covid-19 si chiamava Ismail Mohamed Abdulwahab e viveva a Brixton, a sud di Londra. Un amico di famiglia, Mark Stephenson, ha spiegato che la madre e i parenti sono in attesa dei risultati dell`autopsia. (Continua a leggere dopo la foto)








“Ismail ha iniziato a mostrare sintomi e ad avere difficoltà a respirare, quando è arrivato al King`s College hospital. E` stato attaccato a un respiratore e gli è stato indotto il coma. Ma sfortunatamente è morto. A quanto sappiamo non soffriva di altre patologie. Siamo devastati”, si legge in un comunicato della famiglia. In Italia la situazione non è diversa, Sono 12428 le persone morte in Italia nella crisi coronavirus. (Continua a leggere dopo la foto)






Rispetto a ieri, sono stati registrati altri 837 decessi. Lo rendono noto i dati diffusi dalla Protezione Civile. I guariti, in totale, sono 15729 (+1109). I casi attualmente positivi sono 77635 (+2107). In isolamento domiciliare 45420 persone, 28192 sono ricoverate con sintomi e 4023 sono in terapia intensiva. (Continua a leggere dopo la foto)



 


“Oggi sono stati trasferiti due pazienti in più rispetto a ieri, in totale dall’inizio dell’emergenza sono stati trasferiti 96 persone dalla Lombardia”, ha detto Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, nel punto stampa quotidiano. “Sono 12.204 i volontari impiegati nell’emergenza coronavirus”, ha aggiunto.

Ti potrebbe anche interessare: Restrizioni Coronavirus, la novità per bambini e genitori: “È possibile”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it