Coronavirus, la Spagna è in ginocchio e chiede aiuto: oltre 3mila morti


Il Spagna l’emergenza coronavirus sta mietendo vittime e terrore: il bilancio dei decessi è salito a 3.434 persone, 738 decessi in più nel giro di appena 24 ore: più della Cina. Tra gli infetti anche la vicepresidente del governo, Carmen Calvo, è risultata positiva al Covid-19. Era stata ricoverata domenica per una infezione respiratoria. Il secondo tampone conferma la positività. Una situazione drammatica che ha indotto il governo a chiedere aiuto alla Nato.

A renderlo noto, in un comunicato, è stata l’Alleanza Atlantica, che conferma come le forze armate del Paese iberico abbiano invocato “assistenza internazionale” chiedendo materiale medico per contrastare la diffusione del virus, sia fra i civili sia fra i militari. Stando all’ultimo bollettino ufficiale rilasciato dal ministero della Salute spagnolo, i contagiati in tutto il Paese sono 47.610, di cui 3.166 in terapia intensiva e 5.367 guariti. (Continua a leggere dopo la foto)







La situazione peggiore è sicuramente quella della municipalità di Madrid che ha registrato 290 decessi per Covid-19 nelle ultime 24 ore (+738 in tutto il Paese), il che porta la cifra totale di 1.825 deceduti nell’area della capitale spagnola dall’inizio dell’epidemia, il 53,15% del totale delle vittime in Spagna. (Continua a leggere dopo la foto)






Nello specifico la richiesta della Spagna alla Nato riguarda 450mila respiratori, 500mila test rapidi per la diagnostica e 1,5 milioni di mascherine. Il governo ha comunque precisato che sta lavorando per la produzione del materiale sul territorio nazionale: “Stiamo cominciando a parlare di una industria di guerra, una economia di guerra”, ha detto in conferenza stampa la ministra spagnola dell’Industria Maria Reyes Maroto. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Allo stesso tempo fa sapere di aver pronto un primo pacchetto da oltre 20 miliardi di euro per garantire i prestiti a imprese, banche e lavoratori autonomi per il pagamento degli stipendi, delle fatture e per l’estrema necessità di denaro liquido di cui necessita anche l’economia spagnola. Ad annunciare il provvedimento è stata la ministra del Tesoro Maria Jesus Montero.

Ti potrebbe anche interessare: Coronavirus, la testimonianza choc di Noemi: un’infermiera in terapia intensiva

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it