Coronavirus, muore bimba di 13 anni: si tratta di una delle vittime più giovani


Una terribile notizia ci arriva da Panama dove il governo locale conferma la morte per coronavirus di una ragazzina di soli 13 anni. Si tratta di una delle vittime più giovani del Covid-19 segnalate finora. La notizia è stata comunicata dallo stesso ministero della salute del Paese centramericano durante una conferenza stampa per fare il punto della situazione sui contagi e le misure messe in campo dal governo locale. La ragazzina è deceduta domenica scorsa all’ospedale pediatrico della capitale Hospital de Especialidades Pediátricas.

Pare che la ragazzina fosse ricoverata nell’ospedale pediatrico panamense già da diverso tempo. Il decesso della ragazzina, menzionato in conferenza stampa e confermato in seguito, è un caso anomalo come hanno sottolineato  gli stessi esperti locali ricordando che  il coronavirus colpisce solo l’1% nei bambini e la mortalità è al s di sotto dell’1% nei minori. Con la ragazzina confermato anche il decesso di un uomo di 92 anni che era ricoverato presso l’ospedale Nelson Collado di Herrera. Gli ultimi due casi accertati di decessi per coronavirus porta a 5 il bilancio dei morti per Covid-19  a Panama. (Continua a leggere dopo la foto)







Finora le autorità panamensi hanno eseguito 3.099 tamponi per rilevare il coronavirus individuando 313 persone positive al Covid-19. Di fronte a questi nuovi decessi, il ministro del sanità e il governo locale hanno ribadito la richiesta di cooperazione da parte dei cittadini ricordando che solo con la collaborazione di tutti e il rispetto delle indicazioni, si può contenere il contagio da COVID-19. (Continua a leggere dopo la foto)






Nel frattempo sono saliti a 339.000 le persone che nel mondo hanno contratto il nuovo coronavirus. E sono più di 14.700 le persone che sono morte dall’inizio dell’emergenza Covid-19. Lo riporta la Cnn, che cita dati della Johns Hopkins University. La Cina segnala 39 nuovi casi ‘importati’ di coronavirus, ma nessuno di trasmissione locale della Covid-19. Nella provincia di Hubei altre nove persone sono morte ieri a causa della pandemia, secondo gli ultimi dati diffusi dalla Commissione sanitaria nazionale. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Nel gigante asiatico, riportano i media ufficiali, sono in totale 353 i casi ‘di ritorno’. Dieci degli ultimi 39 vengono segnalati a Pechino e altrettanti a Shanghai. Ieri, ha confermato stamani la Commissione sanitaria nazionale, altre 459 persone sono state dimesse dagli ospedali per un totale di 72.703 dall’inizio dell’emergenza. Nel Paese sono 81.093 i casi confermati di Covid-19 e sono 3.270 le persone morte a causa della diffusione del coronavirus.

Ti potrebbe anche interessare: Coronavirus, cede il suo respiratore ad un giovane: muore sacerdote

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it