“Presto, un’ambulanza”. Trash oltre ogni immaginazione: all’attesissimo party annuale di lui, famoso e ricchissimo, ne succedono davvero di tutti i colori. Tra carri armati, ragni (tutto vero) alcol e droghe di ogni genere, qualcuno finisce in ospedale


 

Scene del genere si vedono, anche di raro, al massimo in qualche film trash. Immaginate quindi la faccia che devono aver fatto i paramedici costretti a intervenire in fretta e furia nel corso del party annuale organizzato dal muscoloso tycoon del tabacco Travers Beynon, soprannominato “The Candyman”. Nel corso della festa, un inno alla trasgressione più totale durante la quale i freni inibitori vanno a farsi benedire, l’ambulanza è arrivata a più riprese per aiutare un totale di sei persone, tra le 19.40 e le 23: in primis due ragazze di 23 e 19 anni e un ragazzo di 20, portati in ospedale per problemi di alcol o droga. Attenzione però, non finisce qui: un’altra donna si è fatta male alla testa dopo essere caduta dal podio su cui ballava, mentre un 27enne e la sua fidanzata di 23 si sono rifiutati di andare in ospedale nonostante lui si fosse ferito con il vetro di una finestra e lei fosse stata morsa da un ragno. Tutti ospiti del “Seven Deadly Sins party”, evento che si è tenuto in una mega villa sulla Gold Coast la festa tenuta nel villone del playboy a Gold Coast, in Australia, con le stanze dedicate ognuna a uno dei sette vizi capitali. (Continua a leggere dopo la foto)








La lista degli ospiti comprendeva celebrità locali e non, come la modella Imogen Anthony e il dj Brooke Evers che si sono tra l’altro esibiti nel corso della serata. Altre aspiranti star delle passerelle sono state invece raccattate al volo grazie a un particolare quando esplicito annuncio, di quelli che difficilmente passano inosservati, pubblicato sui social: “Sexy modelle in bikini cercasi, per festa a Candyman Mansion”. (Continua a leggere dopo la foto)




 


 

Candyman ha fatto il suo ingresso in modo trionfale, seduto sul trono di un enorme carro armato guidato da un pirata, preceduto da un plotone di donne con stivali e mantello piumato tra le quali spiccava la moglie Taesha Beynon. Lo scorso anno si era presentato su una volpe volante, stavolta ha scelto un vestito in pelle nera e lustrini rossi. A fine serata, dopo palco illuminato a raggi laser e chitarre elettriche fiammante, gli immancabili fuochi d’artificio.

“Adesso ti sgozzo!”. “Vattene da qui negra!”. Spinte, sputi e insulti durante il party in casa dell’attore premio Oscar. Momenti di panico prima dell’arrivo della sicurezza

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it