“Mi ha fatto togliere i pantaloni, poi ha infilato la testa tra le mie gambe”. Choc in ospedale: il terribile racconto del paziente, un’accusa gravissima che ha fatto finire il medico al centro della bufera


 

Un caso davvero terribile, che sta facendo discutere tantissimo l’opinione pubblica e che finirà a breve nelle aule di tribunale, in attesa di una decisione da parte del giudice. Di cosa stiamo parlando? Dello scandalo che ha coinvolto un medico inglese, il dottor Paul Andrew Fox, denunciato da un giovane paziente di 21 anni per degli abusi che stando all’accusa sarebbero andati in scena durante una visita all’Ealing Hospital di Londra. Un episodio che risale allo scorso anno e che, con la sentenza in arrivo, sta tenendo banco in tutto il Regno Unito. Tutto sarebbe successo durante quello che doveva essere un massaggio della prostata finalizzato al prelievo di un campione di sperma del ragazzo. Stando a quanto dichiarato da quest’ultimo, però, il tutto si sarebbe trasformato in una vera e propria molestia sessuale a suo danno: “Mi ha fatto spogliare completamente nudo – racconta – poi ha iniziato a toccarmi”. (Continua a leggere dopo la foto)



Secondo il ragazzo, infatti, il dottor Fox avrebbe continuato a toccarlo anche dopo che il campione era stato prelevato, senza togliergli le mani di dosso. Poi, il passaggio più delicato: “Non capivo perché non la smettesse, non sapevo cosa pensare. Finché non si è piegato a sua volta in avanti e non ha iniziato a praticarmi del sesso orale”. A riportare le dichiarazioni è Metro. (Continua a leggere dopo la foto)



 

La vittima sostiene poi che il medico abbia continuato fino a farlo eiaculare una seconda volta mentre lui, sotto choc, non riusciva ad allontanarlo con la forza. “Mi ha detto: ‘prendilo come un complimento’, ridendo, prima di farmi uscire dal suo studio”. Il diretto interessato, che per precauzione è stato momentaneamente sospeso dal servizio, ha negato tutto.

Va dal ginecologo per una normale visita ma, quando apre le gambe davanti a lui, lo choc più assoluto. Quel che trova il medico nella sua vagina è sconcertante. No, non si tratta di un oggetto strano