Choc nel mondo dello sport! Bruciato vivo insieme alla moglie e i 3 figli piccoli


Siamo in Australia, precisamente a Brisbane, nel Queensland. È qui che l’ex star del rugby Rowan Charles Baxter, 42 anni, è morto insieme ai suoi tre figli piccoli e alla moglie in seguito ad un incendio che ha letteralmente divorato l’auto nella quale viaggiavano a Brisbane. Secondo gli inquirenti sarebbe stato proprio lo sportivo a dare alle fiamme la vettura nelle scorse ore in un tentativo, poi riuscito, di omicidio-suicidio. Dell’uomo è stato dichiarato il decesso sulla scena del rogo, insieme ad Aaliyah, sei anni, Laianah, quattro, e Trey, tre.

Hannah Baxter, la loro mamma di 31enne, dopo essere riuscita a sopravvivere in un primo momento a quell’inferno di fuoco e lamiere, è morta qualche ora dopo in ospedale, dove i medici hanno tentato tutto il possibile per salvarla. Secondo la stampa locale, Baxter, dunque, avrebbe appiccato l’incendio. Quando la polizia e i vigili del fuoco sono arrivati sul luogo del rogo, allertati da alcuni automobilisti di passaggio, hanno trovato nella vettura ormai quasi disintegrata i corpi senza vita dei tre bambini e dell’ex rugbista, che mostrava anche dei profondi segni sul petto, probabilmente auto-inflitti con un pugnale. (Continua a leggere dopo la foto)







Hannah, stando a quanto riporta ABC Australia, che cita alcuni testimoni, sarebbe riuscita a saltare fuori dalla macchina avvolta dalle fiamme urlando: “Mi ha versato la benzina addosso”. Trasferita in ospedale, è deceduta anche lei qualche ora dopo per le ferite riportate. Sotto choc il mondo dello sport australiano, dal momento che Baxter aveva anche giocato nella Nazionale di rugby, e non solo. (Continua a leggere dopo la foto)






Scott Morrison, il dopo del governo australiano, a ha dichiarato: “Il mio pensiero va alle famiglie e alla comunità che attraversano questo momento tragico e ai soccorritori si trovano ad affrontare questa scena sconvolgente”. La polizia del Queensland, che intanto sta continuando le indagini, ha fatto sapere che dalle prime analisi è emerso che la donna stava guidando la macchina e l’uomo era seduto accanto a lei sul lato del passeggero quando si è verificato l’incidente. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Le cose potrebbero essere andate così: è probabile che il 42enne, dopo aver appiccato l’incendio, si sia ucciso colpendosi al petto con un fendente, mentre la moglie tentava di mettere in salvo i tre bambini. Ancora ignoti i motivi del gesto, anche se pare che la coppia da alcuni mesi stesse discutendo per una possibile separazione e per la custodia dei figli.

Ti potrebbe anche interessare: Sabrina Salerno “patrimonio dell’Unesco”. Irresistibile: la foto che manda tutti in estasi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it