Tragedia atroce nel mondo dello sport. Bus di tifosi precipita in un dirupo: 8 morti


Siamo in Perù: è qui che è capitata una vera e propria tragedia. A farne le spese sono stati alcuni tifosi del Barcelona Sc, una formazione dell’Ecuador: otto dei supporter sono morti a seguito della caduta del mezzo in un dirupo ai lati del manto stradale. L’autobus trasportava i tifosi dopo una trasferta della squadra impegnata a Lima per la Copa Libertadores contro lo Sporting Cristal.

Lo schianto è stato improvviso: il bus che è improvvisamente finito fuori carreggiata precipitando in una scarpata profonda 15 metri. La fatalità è stata resa possibile anche per l’asfalto sconnesso e la strada stretta che ha tradito il conducente dell’autobus, scivolato a bordo carreggiata e poi giù, in un dirupo. Immediati gli interventi per il soccorso a conducente e passeggeri ma per otto di loro non c’è stato più nulla da fare. (Continua a leggere dopo la foto)







Gli uomini e le donne della polizia nazionale del Perù hanno annunciato nella giornata di sabato l’elenco degli ecuadoriani feriti e dei deceduti mell’incidente stradale avvenuto la mattina del 15 febbraio, a Piura. La polizia ha subito riferito che “dopo lo sfortunato incidente stradale nel distretto di Los Órganos, dove viaggiavano cittadini ecuadoriani, dobbiamo purtroppo ufficializzare che finora sono stati registrati 7 morti” (che poi diverranno otto). (Continua a leggere dopo la foto)






Il grosso mezzo da turismo aveva esaurito il numero di posti. Oltre alle otto vittime sono state estratte dalle lamiere del mezzo anche altri 37 passeggeri che sono stati tutti subito trasportati nei vicini ospedali, nessuno fortunatamente in pericolo di vita. Il presidente dell’Ecuador, Lenín Moreno, si è subito unito al cordoglio nazionale a seguito della tragedia e ha promesso di aiutare i feriti e le famiglie dei defunti. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Naturalmente su Twitter Moreno ha espresso il suo sgomento per la tragedia e ha affermato che il suo governo sta coordinando le necessarie procedure internazionali. Ha anche attivato un protocollo per assistere i feriti e i parenti dei morti attraverso il suo consolato nella città peruviana di Tumbes, al confine con l’Ecuador. Una vera e propria tragedia.

Ti potrebbe anche interessare: Choc nel mondo dello spettacolo e della TV. Si uccide la famosa conduttrice

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it