Una strage. Incendio in un orfanotrofio: 15 bambini morti tra le fiamme


Almeno 15 bambini sono morti e diversi altri feriti in un incendio divampato in un orfanotrofio a Port-au-prince, capitale di Haiti, colpita duramente nel 2010 da un catastrofico terremoto di magnitudo 7 che uccise 260mila persone, ma ne coinvolse almeno quattro milioni.

L’orfanotrofio, che non aveva più l’autorizzazione a restare aperto dal 2013, ospitava oltre 60 piccoli. Secondo le autorità, dai primi elementi emersi dalle indagini sembra che il rogo nella struttura abbia avuto un origine accidentale. L’incendio è scoppiato nell’orfanotrofio della chiesa ‘Comprensione della Bibbia’ che si trova nella zona di Fermathe, nella regione occidentale di Haiti. (Continua a leggere dopo la foto)







Secondo l’Unicef, fra le vittime vi sono anche bambini di pochi mesi. “Sono profondamente devastato dalla morte dei bambini nell’orfanotrofio. Esorto le autorità competenti a far luce sulle cause di questa tragedia”, ha twittato il presidente haitiano Jovenal Moise. I servizi di emergenza hanno impiegato più di un’ora a raggiungere l’orfanotrofio situato a Kenscoff, nell’area sud della capitale. (Continua a leggere dopo la foto)






L’istituto è retto da un gruppo evangelico statunitense, la Church of Bible Understanding. L’Unicef ha sottolineato che i suoi operatori non avevano la licenza per gestire un orfanotrofio, secondo quanto risulta dall’ente haitiano per la sicurezza sociale (Ibesr). Haiti è il paese più povero dell’emisfero occidentale. Negli orfanotrofi si trovano molti bambini lasciati da genitori che non sono in grado di prendersene cura. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Come detto, il 12 gennaio 2010 il paese è stato colpito da un terremoto che rase al suolo quasi tutta l’isola. Il bilancio definitivo di quell’evento è ufficializzato il 20 gennaio con 260mila morti. Tra i morti risultarono anche Hédi Annabi, tunisino a capo della missione ONU di peacekeeping e stabilizzazione, l’attivista brasiliana Zilda Arns e l’arcivescovo di Port au Prince, Joseph Serge Miot.

Maryanne e Tommy Pilling, la coppia con la sindrome di Down festeggia 24 anni di matrimonio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it