Mangia al ristorante cinese e muore. La scoperta sul povero 19enne


Era andato a cena in un ristorante cinese, poi si è sentito male e per lui non c’è stato niente da fare. È morto così Sam Collings, studente di 19 anni originario di Smithills, Bolton, Greater Manchester. Il fatto è accaduto lo scorso 3 agosto ma solo ora è arrivata la certezza sulle cause delle morte.

Stando a quanto ricostruito, Sam Collings aveva ordinato dei gamberi in un ristorante a Darwen. I problemi si sono presentati solo un’ora più tardi, quando il giovane era ormai uscito dal locale insieme ai suoi amici ed ha cominciato a lamentare delle difficoltà respiratorie, ha spiegato il medico locale alla Corte del Lancashire. Continua dopo la foto







Sam Collings non sapeva di essere allergico, non aveva mai avuto allergie. Dopo il malore sono stati subito chiamati i soccorsi, come riporta anche Metro. Il giovane è stato intubato e ricoverato, ma le sue condizioni sono precipitate ed è deceduto il giorno dopo a causa di un arresto cardiaco, solo due settimane prima del suo ventesimo compleanno. I familiari hanno spiegato che Sam Collings non aveva mai sospettato di soffrire di gravi allergie. Continua dopo la foto






Occasionalmente si era lamentato di una “gola graffiata” quando mangiava gamberi o uova, ma i problemi si erano sempre attenuati subito. Dopo aver esaminato le prove dei medici che hanno curato Sam Collings, il medico legale, James Newman, ha concluso che la sua morte era il risultato di un incidente che “non avrebbe potuto essere anticipato dalla sua famiglia o dai professionisti medici”. Newman ha concluso: ” Lo choc anafilattico violento ha lesionato gravemente i suoi organi. Il livello della reazione allergica non poteva essere previsto dalle prove a sua disposizione” ha spiegato. Continua dopo la foto



 


Lo shock anafilattico è una rapida sequenza di eventi, per lo più scatenata dal contatto di anticorpi IgE con un allergene, che si sviluppa improvvisamente e può mettere in pericolo la vita del paziente. La pressione si abbassa, il respiro si fa difficoltoso in quanto il polmone è preda di un attacco asmatico grave e la pelle può presentare orticaria o angioedema.
È scatenato da una massiva liberazione di istamina e di altri mediatori dell’infiammazione allergica da parte di cellule presenti in vari organi (mastociti) e nel sangue (basofili)

Ti potrebbe interessare: Elettra Lamborghini presenta mamma Luisa Peterlongo: identiche

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it