Laura, 25 anni, scopre di avere un tumore al seno grazie alle extension ai capelli


Una storia al limite dell’incredibile che arriva dalla Scozia. È quella di Laura Larkin, che ha scoperto di avere un tumore al seno grazie alle extension applicate dal suo parrucchiere, al quale ora vanno tutti i ringraziamenti di Laura della sua famiglia. A spiegare come sono andate le cose è la diretta interessata. Mentre stava applicando le extension per rendere i suoi capelli più lunghi ha scoperto un nodulo sospetto all’altezza del seno, punto fino al quale i capelli erano stati allungati.

“Ero appena uscita dalla doccia e mi passavo le dita tra i capelli quando li raggiunsi in punta e mi sfiorai il seno”, ha detto Laura Larkin alla stampa. A quel punto la donna è andata dal medico per una visita di controllo senologica e dopo i vari esami è arrivata la diagnosi di un tumore mammario in fase 2. Continua dopo la foto








La donna ha raccontato che non avrebbe mai scoperto il nodulo se non avesse avuto i capelli così lunghi, perché si trovava in un punto insolito, secondo lei. “In una settimana dopo che mi hanno diagnosticato il tumore era già passato allo stadio 3, è spaventoso pensare cosa sarebbe potuto succedermi se non l’avessi trovato in tempo”. Oggi la sopravvivenza media dopo 5 anni dalla diagnosi di un tumore al seno è di circa l’87%. Continua dopo la foto






Secondo le stime AIRTUM-AIOM-Fondazione AIOM ogni anno in Italia vengono diagnosticati 53.500 nuovi casi (53.000 donne e 500 uomini) di tumore del seno. Con questi numeri, la neoplasia si presenta come la più frequente nel genere femminile in tutte le fasce di età. Continua dopo la foto



 


Sono stati identificati molti fattori di rischio per questo tumore, alcuni modificabili, come gli stili di vita, altri invece no, come l’età (la maggior parte di tumori del seno colpisce donne oltre i 50 anni) e fattori genetici e costituzionali. Tra gli stili di vita dannosi si possono citare, per esempio, un’alimentazione povera di frutta e verdura e ricca di grassi animali, l’abitudine al fumo e una vita particolarmente sedentaria. Ci sono inoltre alcuni fattori legati alla vita riproduttiva che possono influenzare il rischio di tumore del seno: un periodo fertile breve (prima mestruazione tardiva e menopausa precoce) e una gravidanza in giovane età sono protettive, così come l’allattamento al seno.

Ti potrebbe interessare: Sanremo, altro che Amadeus! Gli occhi di tutti puntati su quella presenza eccezionale. Per i fan sembra un miracolo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it