“Una strage”. Travolge e uccide 4 bambini: l’uomo alla guida era ubriaco


Una tragedia che porta via la vita di quattro piccoli angeli. Quattro bambini sono stati travolti e uccisi da un uomo completamente ubriaco al volante di un furgoncino che li ha investiti mentre erano su un marciapiede di Sydney. Un quinto bimbo è stato ricoverato in condizioni critiche ed è in coma, altri due sono in ospedale ma in condizioni stabili. Alla guida, un uomo di 29 anni che è stato immediatamente arrestato con l’accusa di omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza.

Le vittime avevano tra i 9 e i 13 anni e tre di loro erano fratelli: Antony, 13 anni, Angelina, 12 anni e Sienna Abdallah, 9 anni. Con loro la cuginetta, Veronique Sakr di 11 anni. Strazianti le parole del padre dei tre fratelli: “Mi chiamo Daniel Abdallah. Ho una moglie, Leila, e sei bellissimi bambini con cui sono stato benedetto. Ieri ho perso tre dei miei figli. Tutto quello che voglio dire è per favore, guidatori, state attenti. Questi ragazzi stavano camminando innocentemente, godendosi la reciproca compagnia. Questa mattina mi sono svegliato senza tre dei miei bambini”. (Continua dopo le foto).












L’incidente è avvenuto intorno alle 20 di sabato (ora locale). L’uomo alla guida, Samuel Davidson, stava tornando da una festa totalmente ubriaco: sottoposto all’ alcoltest è risultato positivo con un livello superiore di tre volte al limite previsto dalla legge. Per lui il giudice non ha concesso la libertà su cauzione e ora è accusato di quattro omicidi colposi e guida in stato di ebbrezza. L’intero paese è sotto shock: “Ieri ho perso tre dei miei figli”, ha detto tra le lacrime in tv Daniel Abdallah. “Non ho più forze, tutto quello che voglio dire è a chi guida un’auto di stare attenti. Questi ragazzi stavano innocentemente camminando e giocando. Stamattina mi sono svegliato senza tre dei miei figli”. (Continua dopo la foto).



A morire sul colpo sono stati Siblings Antony, 13 anni, Angelina, 12 anni e Sienna Abdallah, 9 anni. Con loro la cuginetta, Veronique Sakr di 11 anni. L’incidente è avvenuto attorno alle ore 20 locali, lungo la Bettington Road a Oatlands, vicino a Parramatta. L’investitore è rimasto illeso, la polizia subito accorsa lo ha sottoposto all’alcoltest ed è stato trovato con un livello superiore di tre volte rispetto al limite di legge. L’omicida è stato arrestato e il giudice non ha concesso la libertà su cauzione. Ora sarà accusato di quattro omicidi colposi, guida in stato di ebbrezza e pericolosa, dato che ha anche bruciato un semaforo rosso. (Continua dopo le foto).

Adesso l’uomo risponderà all’accusa di omicidio colposo in stato di ebbrezza. Un bilancio da un incubo per una vera e propria tragedia della strada in Australia. Non si trovano parole per spiegare il dramma. La comunità intera si unisce al dolore delle famiglie per la perdita prematura di quatto innocenti angeli. Si rimane in attesa per comprendere se i feriti riusciranno a farcela e a cosa andrà incontro effettivamente l’uomo accusato di omicidio colposo.

“Speranze finite”. Trovato il corpo di Mattia, 24 anni: dolore e lacrime

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it