La terra trema ancora in Albania. La scossa avvertita anche in Italia


Terremoto in Albania. Poco prima delle 21,20 una scossa di terremoto di magnitudo 5 è stata registrata a Qarku, nei pressi di Durazzo, con ipocentro a 13 chilometri di profondità. Stando alle testimonianze che si sono immediatamente rincorse sui social network, la scossa si è avvertita distintamente non solo nel sud del Paese, dalla capitale Tirana sino a Valona, ma anche in Salento, in particolare nella zona tra Nardò e Galatina, e nel Brindisino.

Tante le telefonate ai vigili del fuoco. In Puglia, comunque, non risultano esserci stati danni a cose o persone. Secondo i dati diffusi dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), la scossa di magnitudo 5 è avvenuta in Albania alle 21:15:10 ora italiana con coordinate geografiche (lat, lon) 41.47, 19.5 ad una profondità di 13 km. Continua a leggere dopo la foto









Il sisma di novembre in Albania uccise 50 persone – Ancora non si conosce l’entità dei danni di questa scossa – 5 è considerata magnitudo media -, ma il timore della popolazione è elevato, dopo il terremoto del 26 novembre 2019, che lasciò sul terreno 50 morti e circa 2000 feriti. Allora la magnitudo fu 6.5 e alzò il suolo di ben 10 centimetri. Continua a leggere dopo la foto






Lo sciame sismico non si fermò lì, tuttavia, perché tra dicembre e gennaio, più precisamente il 2 dicembre e il 19 gennaio, altre due nuove scosse, di magnitudo rispettivamente 4.4 e 4.7 – hanno fatto salire la paura tra la popolazione albanese. Continua a leggere dopo la foto



 


Scossa di terremoto anche in provincia di Rieti. Secondo le stime preliminari diramate dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il fenomeno ha avuto una magnitudo di 3.3 gradi della scala Richter, con epicentro nel territorio del Comune di Accumoli, paese raso al suolo dal terribile sisma del 24 agosto 2016. La scossa, avvenuta alle 17.37, è stata distintamente avvertita in tutta la provincia.

Ti potrebbe anche interessare: Morte Kobe Bryant: l’ultimo messaggio dall’elicottero, poi lo schianto fatale

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it