Lo vedete? Canotta bianca, tatuaggio in bella mostra, cagnolino in braccio e sandali ai piedi. Niente di eclatante, direte. Peccato però che quest’uomo da oggi è uno dei più potenti leader al mondo. Difficile immaginarlo ma è proprio così


 

La Thailandia è in lutto per la morte del re Bhumibol scomparso a 88 anni dopo 70 di regno. “È la più grave perdita della nostra storia” le parole del primo ministro Prayuth Chan-ocha. Per la Thailandia, ora, ci sarà un anno di lutto nazionale. E tante disposizioni da rispettare: il parlamento ha osservato nove minuti di silenzio (il nove è un numero considerato di buon auspicio nella cultura thailandese), è stato programmato un anno di lutto nazionale e bandiere a mezz’asta per 30 giorni. Ma a far discutere è soprattutto il successore del re. Si tratta di suo figlio Maha Vajiralongkorn, 64 anni. Non è ben visto dal suo popolo a causa dei suoi capricci e dell’abitudine a sperperare molti soldi. Il magazine tedesco Bild ha pubblicato delle foto in cui l’erede al trono è in compagnia della sua ultima fiamma dell’amatissimo cagnolino Foo Foo.

(Continua a leggere dopo la foto)



Probabilmente l’erede al trono dovrà cambiare qualcosa nel suo modo di vestire. Le foto della Bild sono impietose: canotta top bianca alzata dalla quale spuntano vistosi tatuaggi, pancia scoperta, jeans a vita bassissima e il cagnolino teneramente tenuto in braccio. In questa maniera si è presentato davanti agli alti ufficiali che lo attendevano. Decisamente non un look da altezza reale: Maha Vajiralongkorn è noto alle cronache anche per i comportamenti brutali e violenti contro le sue tre ex mogli. Insomma non un bel biglietto da visita per il nuovo sovrano di Thailandia che sta per diventare uno dei più potenti leader del mondo.

(Continua a leggere dopo la foto)

 


Le foto sono state pubblicate su Twitter e riprese da quotidiano tedesco Bild facendo infuriare la popolazione thailandese; a farne le spese è stata però Noppawan “Ploy” Bunluesilp, moglie del giornalista britannico con sede a Bangkok Andrew McGregor Marshall. La donna è stata arrestata qualche giorno fa dalla polizia thailandese mentre si trovava in città con la figlia di tre anni e il suocero; la polizia l’ha portata in centrale e incarcerata requisendole il computer e molti altri oggetti. A dare l’allarme è stato lo stesso Marshall, collaboratore di Reuters e Nbc e molto critico nel suo lavoro nei confronti della monarchia thailandese.

Ti potrebbe anche interessare 

Bello, giovane, di successo. Ma con un chiodo fisso nella testa: avere un viso più “occidentale”. Così questo modello si sottopone a un delicato intervento, ma il risultato è davvero drammatico