16enne uccide madre e fratelli a coltellate e poi va a scuola


La notizia fa il giro del mondo in pochissimo tempo. Una vera tragedia quella accaduta a Surham, in Alabama. A compiere il malsano gesto è stato un ragazzo di 16 anni, che ha brutalmente ucciso la madre e i suoi fratelli minori, ovvero una coppia di gemelli. Numerose le coltellate inferte sui tre corpi. A lanciare l’allarme sarebbe stato un vicino di casa, ma quando la polizia è giunta sul posto ha trovato i corpi della donna e dei ragazzi, sul pavimento, coperti di sangue.

I motivi che hanno spinto il giovane a uccidere i suoi familiari rimane un mistero, ma le indagini sono in corso. L’autopsia dovrà ora chiarire la dinamica dei fatti e i tempi del delitto. La vicenda ha letteralmente sconvolto la comunità locale, che ha definito la famiglia come persone estremamente educate e rispettose, compreso il ragazzo autore del folle gesto. Quello che sconvolge ulteriormente, lasciando tutti senza parole è che il ragazzino, dopo aver compiuto il malsano gesto, è andato a scuola, come ogni giorno. (Continua dopo le foto).













Il 16enne si trova ora in carcere e, per il processo, verrà giudicato come un adulto. Uccide la madre e i suoi fratelli poi va a scuola come se non fosse successo nulla. Landon Durham è il nome del ragazzo di 16 anni dell’ Alabama, che per motivi ancora sconosciuti ha ucciso la mamma e i suoi fratelli minori, due gemelli.  I tre sono stati trovati morti nel loro appartamento uccisi da numerose coltellate. L’adolescente, come riporta il Daily Mail è stato arrestato mentre viaggiava verso la scuola, come se non ci fosse nulla di diverso dalle altre mattinate. (Continua dopo la foto).



A lanciare l’allarme sarebbe stato un vicino di casa, ma quando la polizia è giunta sul posto ha trovato i due ragazzi e la donna sul pavimento coperti di sangue. Per loro non c’è stato nulla da fare e ora l’autopsia potrebbe fare chiarezza anche sulla dinamica e i tempi del delitto. Anche nel 2008 una sedicenne è stata l’assassino della propria famiglia. La ragazza avrebbe sterminato la famiglia perché i genitori si opponevano alla sua storia d’amore. Una sedicenne americana avrebbe organizzato e portato a termine nella piccola città di Alba, in Texas, gli omicidi della madre e dei due fratelli più piccoli, mentre avrebbe ferito gravemente il padre. (Continua dopo le foto).

E anche allora come adesso, l’assassino non destava alcun sospetto. Anche nel caso accaduto in Texas, tutta la comunità di Alba è rimasta scioccata dall’evento. Orvin Carroll, storico sindaco della piccola città affermò al network americano: “Nella nostra comunità non avveniva un omicidio da 18 anni. Siamo tutti scioccati: questo è un posto dove le persone non chiudono a chiave le porte di casa. Non possiamo credere che qualcosa del genere possa accadere ad una madre e ai suoi bambini. Non nella nostra città”. Purtroppo i casi si somigliano e come recita un detto noto “il diavolo si nasconde nei dettagli”.

Omicidio Luca Sacchi, spuntano le chat con Anastasia: “Con uno dei tuoi amanti…”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it