Sparatoria nel pub: 2 morti e 5 feriti. Una delle vittime aveva 21 anni


Il problema delle armi inflazionate in Usa è sempre più un problema. Una piaga che di certo non è recesso visto che il presidente Trump non ha nessuna intenzione di limitare la vendita (tante volte è possibile persino acquistarle online). L’ultimo fatto che ne testimonia la gravità è capitato a San Antonio, in Texas. Sono almeno due le vittime e cinque i feriti di una sparatoria andata in scena domenica sera in un bar del luogo. Tutto è capitato intorno alle 20 ora locale di domenica sera (le 3 del mattino di lunedì in Italia), la polizia ha ricevuto una segnalazione di due diversi gruppi di persone che, durante un concerto, hanno iniziato a litigare.

A un certo punto, qualcuno ha estratto una arma e ha iniziato a sparare. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, una persona di ventuno anni è morta nel locale di San Antonio mentre la seconda vittima è deceduta poco dopo il suo arrivo in ospedale in condizioni critiche. Le vittime non sono state ancora identificate. Dei cinque feriti portati in ospedale, almeno tre hanno riportato ferite potenzialmente mortali secondo quanto riportato dai media locali. La polizia a caccia di un sospetto – Teatro della sparatoria di domenica sera è un bar che si trova lungo la parte del River Walk del Museo di San Antonio. Continua a leggere dopo la foto








Al momento, secondo la ricostruzione dei quotidiani statunitensi, la polizia non ha compiuto alcun arresto. La polizia, secondo quanto ha dichiarato il capo di San Antonio William McManus in conferenza stampa, sta dando la caccia a un sospetto: “Sono fiducioso che identificheremo l’individuo”, ha aggiunto spiegando che le indagini sono in corso. Continua a leggere dopo la foto






Non è chiaro se chi ha sparato lo ha fatto a caso o con l’intenzione di colpire qualcuno nel locale. Solo qualche giorno prima un’altra sparatoria, ma questa volta in un liceo di Bellaire, sempre in Texas. Continua a leggere dopo la foto



 


Uno studente di 16 anni è morto e il killer — che si era dato alla fuga — è stato arrestato dalla polizia: è un suo compagno di classe, fermato insieme a un altro ragazzo. La sparatoria è avvenuta intorno alle 16 locali nella Bellaire High School, in una zona residenziale della città. La vittima, colpita al petto, è stata trasportata in ospedale ma non ce l’ha fatta.

Ti potrebbe anche interessare: “Mi mancherai”. Ezio Greggio in lutto per la scomparsa dell’amico fraterno

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it