“Si fermi, lei è in arresto”. L’incredibile notizia che rimbalza sul web: lui, volto noto della tv, bloccato all’aeroporto e finito in manette. Terribili accuse nei suoi confronti


 

Il grande pubblico ha imparato a conoscerlo come uno dei personaggi di punta del quiz televisivo Eggheads, in onda sulla BBC. Ma per Joseph Connagh, meglio conosciuto con il nome d’arte CJ de Mooi, questi sono momenti davvero complicati: l’uomo è infatti stato arrestato dalla polizia dopo che a suo carico era stato diramato un ordine di cattura in tutta Europa.

Joseph è stato fermato all’aeroporto di Heathrow mentre stava per imbarcarsi su un volo ed è finito in manette.

(Continua a leggere dopo la foto)







 

 

A riportare la notizia è il Sun: CJ, 46 anni sarebbe sospettato di omicidio. Un episodio che risalirebbe a una ventina di anni fa ma che soltanto ora è venuto a galla. Mentre passeggiava in strada nella contea di Monmouthshire, in Galles, sarebbe stato aggredito da un borseggiatore che, armato di coltello, avrebbe tentato di derubarlo.

(Continua a leggere dopo la foto)




 

De Mooi lo avrebbe colpito con un pugno prima di gettarlo in un canale. Lui stesso ha ammesso di “non sapere che fine abbia poi fatto il mio aggressore. Morto? Non posso escluderlo”. Si tratta della seconda volta che lo showman si trova nei guai con la legge: in passato era stato sospettato di violenze sessuali su un giovane di 23 anni.

(Continua a leggere dopo la foto)


CJ ha raccontato di recente in una biografia la sua difficile infanzia: cresciuto in una famiglia violenta, omofoba e razzista, era fuggito di casa vivendo per le strade prima di Londra e poi di Amsterdam, costretto a prostituirsi per vivere fino a quando non era stato notato da un talent scout che lo aveva lanciato nel mondo della televisione.

“Almeno lo avete arrestato?” Per settimane aveva lottato contro la morte dopo che il compagno aveva tentato di uccederla bruciandola viva. A distanza di mesi da quei giorni terribili arrivano le prime parole di Carla…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it