Terremoto in Albania: morta la fidanzata del figlio del premier, genitori e fratello


Si è aggravato ancora il bilancio delle vittime del terremoto in Albania: secondo gli ultimi dati i morti sono 39, come ha reso noto il premier Edi Rama. Tra le vittime, ha precisato Rama, ci sono anche 4 bambini di età da tre e otto anni e 17 donne. Finora sono stati registrati 15 morti a Durazzo, 23 a Thumane e uno a Kurbin.

Il sisma ha colpito duramente anche la famiglia del premier. La famiglia della fidanzata del figlio, Gregor Rama, è stata infatti letteralmente sterminata dalle scosse, la più forte delle quali di magnitudo 6.2, avvenuta nelle prime ore di martedì 26 novembre. Ad annunciarlo è stato lo stesso Gregor in un post su Instagram: “Tra le numerose vittime di questa disgrazia c’è anche una persona vicina a me, insieme a suo fratello, alla madre e al padre”, ha scritto. Kristi Reçi aveva 24 anni. (Continua dopo la foto)







Gregor e Kristi si frequentavano da alcuni anni, riporta Il Messaggero, ma solo gli amici più intimi sapevano del loro legame. Kristi è stata trovata tra le macerie di un palazzo di 6 piani crollato a Durazzo per il devastante terremoto. Si era appena laureata in dermatologia all’Università di Tirana. Gregor è sempre rimasto lontano dai riflettori e il fatto che la sua fidanzata sia tra le vittime sarebbe passato inosservato se non fosse stato per il suo post su Instagram. (Continua dopo la foto)






“Solo due corpi sono stati estratti dalle macerie”, ha scritto sempre Gregor sul social. Il corpo della ragazza e di suo padre infatti erano stati tirati fuori già martedì, mentre poche ore dopo il post è arrivata notizia del ritrovamento anche dei cadaveri della madre e del fratello di Kristi. Gregor è nato dal primo matrimonio di Rama, alla fine degli anni ’80, con una delle promettenti attrici del cinema albanese. (Continua dopo le foto)



 


Nelle rarissime interviste concesse ai media, Gregor non ha nascosto il particolare legame con la madre, definita “la persona che amo di più al mondo”. Anche con il padre il rapporto sembra speciale, ma legato più all’arte che alla politica, si legge ancora Il Messaggero. Gregor ha infatti seguito le orme di famiglia (il padre pittore e il nonno anche scultore) si è laureato all’Accademia delle Belle arti di Tirana.

Uccisa di botte nel suo B&B e gettata in un serbatoio: Marilena muore a 52 anni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it