“Si è spenta tra le braccia della mamma”: Emma, 8 anni, non ce l’ha fatta. La sua storia aveva commosso tutti


La notizia che nessuno avrebbe mai voluto apprendere è purtroppo arrivata. La bambina Emma Claire Mertens è morta ad otto anni, sconfitta da un cancro. La sua storia aveva fatto il giro del mondo perché lei amava gli animali, in particolare i cani, e dunque gli utenti si erano mobilitati in rete per inviarle messaggi di vicinanza ed incoraggiamento e scatti degli amici a quattro zampe.

Nonostante a sette anni le avessero trovato un tumore al cervello non operabile, Emma non si era mai lasciata andare alla depressione ed aveva sempre mantenuto intatto il suo sorriso grazie soprattutto ai cani. Le immagini di lei in compagnia degli amici pelosi erano ormai diventate virali e molte persone l’avevano inondata di mail. (Continua dopo la foto)







Alla bimba sono giunte centinaia di migliaia di scatti, grazie all’appello giunto dalla sua città del Wisconsin, negli Stati Uniti. Per supportare la piccola e sostenerla fattivamente con le cure era anche partita una raccolta fondi sul social network Facebook, dove era stata creata appositamente una pagina dedicata. (Continua dopo la foto)








Quotidianamente i suoi genitori aggiornavano sul blog la sua situazione, soffermandosi sia sui momenti di difficoltà vissuti dalla figlia, ma anche sulla forza che riuscivano a donarle i cani. Precisamente Emma Claire Mertens soffriva di un glioma pontino diffuso, un raro ed inoperabile cancro al cervello, scoperto nel gennaio scorso. Commovente il post pubblicato dal padre. (Continua dopo la foto)

“Emma Claire Mertens si è spenta tra le braccia di sua mamma e le mie. Ha combattuto con tutte le sue forze, ma era tempo di tornare a casa e lasciarsi alle spalle il dolore. Nelle sue ultime ore, le abbiamo raccontato quante persone la adoravano e che era il momento giusto per andare. Ci mancherà moltissimo”, ha scritto il papà della sfortunata bimba. I suoi funerali saranno trasmessi in diretta streaming. In conclusione, i suoi genitori hanno fatto un appello a tutti coloro che sono stati vicini in questi mesi: “Al posto di regali e fiori vi chiediamo di mantenere viva la memoria di Emma sostenendo la sua fondazione su www.emmalovesdogs.org. Durante tutta questa battaglia, Emma voleva solo diffondere gentilezza e aiutare gli animali”.

Lutto nel cinema italiano: l’attore è scomparso a soli 55 anni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it