La città è sotto assedio, gli scontri tra polizia e abitanti hanno reso la situazione fuori controllo. “Ci serve aiuto”, è l’appello delle autorità. Non si sa cosa possa ancora accadere. Il bilancio è allarmante. Ecco cosa sta succedendo e dove


 

Ancora sangue, ancora guerriglia. La situazione ora sembra davvero degenerata. Lo sceriffo della contea di Milwaukee, negli Stati Uniti, ha richiesto la mobilitazione della Guardia Nazionale in seguito alle tensioni della notte dopo l’uccisione di un ragazzo afroamericano da parte di un agente di polizia. Nella zona si è radunata una folla rabbiosa contro gli agenti e si sono verificati scontri con auto in fiamme. Una stazione di rifornimento è andata subito in fiamme e i pompieri hanno lavorato a lungo per domare l’incendio a causa di colpi di arma da fuoco sparati nell’area. 

Negli scontri un agente di polizia è rimasto ferito e tre persone sono state arrestate.

(Continua a leggere dopo la foto)

 

 

Gli incidenti si sono scatenati nonostante gli appelli alla calma rivolti anche dalla famiglia del giovane ucciso. Il sindaco di Milwaukee, Tom Barrett, ha chiesto ai genitori di tutti i ragazzi coinvolti negli incidenti di riportarli a casa. La polizia ha faticato a ristabilire la calma, ma la situazione – ha aggiunto sempre il sindaco – sta ritornando alla normalità -. Colonne di fumo sono visibili nella parte nord della città. Quattro negozi, oltre a diverse auto, sono stati dati alle fiamme.

(Continua a leggere dopo la foto)

 

La scintilla che ha dato il via agli incidenti è stata raccontata da un portavoce della polizia: ha spiegato che intorno alle 15.30 di ieri i poliziotti hanno fermato un’auto con dentro due persone. I due sono scesi e hanno cominciato a correre mentre gli agenti li inseguivano. Ha poi aggiunto che un giovane – uno dei due in fuga – aveva una pistola e che un agente gli ha sparato durante l’inseguimento a piedi. Il giovane è morto prima dell’arrivo dei soccorsi. E’ un ragazzo di 23 anni con precedenti. La pistola è risultata rubata nel marzo scorso in una rapina in un sobborgo della città. Il poliziotto che lo ha ucciso ha 24 anni ed è stato messo immediatamente in congedo temporaneo: lavora al dipartimento di Milwaukeee da sei anni, da tre come agente. Il secondo giovane coinvolto nell’inseguimento è stato fermato ed è in custodia. L’episodio è avvenuto nel corso di un sabato molto violento nella città più importante del Wisconsin, con cinque omicidi.

(Continua a leggere dopo la foto)

 

Secondo la stampa locale, non si sa ancora se il giovane ucciso avesse soltanto puntato la pistola contro i poliziotti o sparato anche lui. Nella zona si sono confrontati un centinaio di persone e circa 20-30 poliziotti. Sarebbe stato colpito con un pugno anche un reporter.

 

Ti potrebbe interessare anche: Usa, ennesimo afroamericano ucciso dalla polizia. Ma questa volta c’è il video che “inchioda” gli agenti. Ecco cosa aveva fatto un attimo prima il fuggitivo. Per la famiglia della vittima non c’è dubbio: “Sono atti criminali”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it