Lutto nel mondo dello sport. Ritrovata in un lago di sangue, è stata uccisa: Priscilla aveva 42 anni


Siamo a Johannesburg, in Sudafrica. Qui è stata fatta una macabra scoperta all’interno di un’abitazione di Fourways, a nord della metropoli sudafricana. In casa, in un lago di sangue, giaceva il corpo senza vita di Priscilla du Toit, 42enne appassionata di fitness e nota bodybuilder della zona. La donna sarebbe stata uccisa barbaramente, vittima di una violentissima aggressione.

Anche se la polizia locale mantiene il massimo riserbo sull’accaduto e sulle indagini in corso, infatti, secondo alcuni media sudafricani il suo corpo sarebbe stato martoriato durante l’attacco tanto che i funzionari dell’obitorio non avrebbero permesso a suo fratello, Patrick du Toit, di identificarla fisicamente. Gravissime brutali sarebbero le ferite sul corpo della quarantaduenne. Una violentissima morte, la sua. Una tragedia che sia per le modalità che per l’esito ha sconvolto la comunità locale dove la donna era molto conosciuta. Continua a leggere dopo la foto








“Come dire addio ad un angelo? Priscilla du Toit è andata via troppo presto. Non dimenticherò mai quello che hai fatto per me. Non hai mai avuto niente da ridire su nessuno ma ha solo e sempre incoraggiato e dato supporto. Possa tu riposare in pace, mia dolce amica. Le parole non possono spiegare questa perdita”ha scritto un’amica. Continua a leggere dopo la foto





Tra le poche informazioni trapelate l’omicidio sarebbe avvenuto tra lunedì 14 ottobre e giovedì 17 ottobre quando i parenti, non riuscendo a contattarla, l’hanno cercata ed è stato rinvenuto il cadavere in casa. A causa della natura dell’indagine, gli investigatori della polizia di Fourways non hanno pubblicato alcuna informazione su quello che è accaduto nella residenza. Continua a leggere dopo la foto


 


Anche sui possibili motivi dietro la brutale aggressione c’è un alone di mistero ma, sempre secondo indiscrezioni, è possibile che la donna abbia sorpreso dei ladri in casa e abbia avuto una colluttazione durante la quale sarebbe stata uccisa. Al momento comunque non risultano arresti e le indagini sembrano ancora a un punto fermo. Continueremo a seguire l’accaduto.

Ti potrebbe anche interessare: Caso Luca Sacchi, finalmente i risultati dell’autopsia sul corpo del ragazzo. Ecco cosa è emerso

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it