“Aiutatemi, il mio bimbo è in pericolo”. Il neonato si dispera e la mamma corre da lui col biberon, pensando che sia solo fame. Ma, quando arriva accanto alla culla, fa una scoperta choc e inizia l’incubo. Roba da brividi. Ma come è potuto accadere? No co


 

La culla è il luogo dove ogni bambino durante i primi anni di infanzia, trascorre maggior parte del proprio tempo. Che sia fatta in legno, in alluminio o in ferro battuto, che sia da viaggio o da stanza, la culla è la cosa più ricercata da mamme e papà di tutto il mondo. Molto spesso le culle possono essere dotate di un meccanismo di dondolio e possono essere arredate con numerosi gadget: primi tra tutti i peluche, soprattutto quelli di piccoli e grandi animali.

La personalizzazione della culla è praticamente all’ordine del giorno e genitori da tutto il mondo tentano in ogni modo di dare alla prima abitazione dei loro piccoli, un aspetto sempre più giocoso e gradevole.

(Continua a leggere dopo la foto)



 

Tra i gadget presenti nella culla del loro piccolo bambino, una coppia portoghese ieri notte ha scoperto un oggetto sicuramente fuori dal comune.

(Continua a leggere dopo la foto)


Erano passate da poco le 6 mattina quando i coniugi sono stati svegliati dalle urla e dal pianto disperato del proprio figlio. Una volta entrati nella stanza dove tenevano il piccolo, avvicinatisi alla culla, hanno fatto una scoperta agghiacciante: un serpente stava a pochi centimetri dal loro bambino. I genitori terrorizzati, dopo aver rapidamente estratto il bimbo dalla culla, hanno chiamato i vigili del fuoco e hanno atteso il loro intervento.

(Continua a leggere dopo la foto)


Il fatto è accaduto a Maella, piccolo centro nella comunità autonoma spagnola dell’Aragona, a pochi chilometri da Saragozza. I vigili del fuoco, che prontamente sono intervenuti per catturare l’animale, hanno fatto sapere che si trattava di un Rhinechis Scalaris, un serpente non velenoso della famiglia dei colubridi. Il serpente, che vive di solito in Portogallo, Spagna e Francia, era un esemplare lungo quasi 80 centimetri, e non essendo velenoso è stato poi liberato nelle campagne circostanti.

Apre il ventre del serpente gigante con un coltello, la sorpresa è schifosa…