Incendio in ospedale. 8 neonati morti, le fiamme divorano il reparto maternità


Siamo ad El Oued, in Algeria. È qui che almeno sette neonati hanno perso la vita in un incendio scoppiato nella notte in un ospedale della città, circa 500 chilometri a sud-est di Algeri, non lontano dal confine tra Algeria e Tunisia. Il bilancio ancora provvisorio è stato fornito dall’emittente televisiva pubblica statale “Entv”. Al momento non è stata data alcuna spiegazione sull’origine della tragedia.

Sul posto è stato dispiegato un importante dispositivo di sicurezza, mentre il primo ministro Noureddine Bedoui ha inviato sul posto una delegazione governativa guidata dal ministro della Sanità, della popolazione e della riforma sanitaria, Mohamed Miraoui, per monitorare da vicino la situazione. Secondo il Ministro della Salute del paese africano, Mohamed Miraoui, la deflagrazione potrebbe essere causata da un dispositivo anti-zanzare. Continua a leggere dopo la foto







La protezione civile è riuscita a domare le fiamme impedendo che l’incendio divampasse in altri padiglioni dell’ospedale e a mettere in salvo anche 107 partorienti e 28 dipendenti del nosocomio. Lo riporta Alg24. Tre delle vittime sono morte per le ustioni, cinque di asfissia. Altri 11 neonati, 37 puerpere e 28 dipendenti dell’ospedale sono stati evacuati. Continua a leggere dopo la foto




“Alcuni bimbi sono morti bruciati, altri asfissiati dal fumo”, ha spiegato il capitano della protezione civile, Nassim Bernaoui. “Siamo addolorati – ha detto l’uomo – Siamo riusciti a salvare 11 bambini, 107 donne e 28 dipendenti della struttura”, ha aggiunto. Dopo che la notizia si è diffusa, diverse persone si sono riunite davanti all‘ospedale per protestare e chiedere che venga aperta un’inchiesta. Continua a leggere dopo la foto


 


C’è da dire che lo stesso reparto era già stato colpito da un incendio nel maggio del 2018. Quel rogo aveva causato danni importanti ma nessuna vittima. Sul posto è stato dispiegato un importante dispositivo di sicurezza. Una notizia davvero atroce del quale si parlerà anche in futuro: una tragedia vera e propria.

Ti potrebbe anche interessare: “Rischi per i consumatori”. Coop ritira il prodotto alimentare dagli scaffali. Marca e lotto

[hi selin]

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it