Mondo della moda in lutto, Alla Verber uccisa in vacanza da una meningite fulminante


C’è un nuovo lutto che agita il mondo della moda, che oggi perde una mente visionaria, geniale, moderna. È morta infatti Alla Verber, manager di origini russe. Aveva sessantuno anni ed era in vacanza proprio qui da noi, in Italia, precisamente a Forte dei Marmi, dove la donna si trovava con la figlia. A strapparle la vita una meningite fulminante che l’ha colpita in maniera letale nella sua stanza dell’hotel di lusso della Versilia. In pochi giorni se n’è andata.

Aveva iniziato ad accusare i primi dolori lunedì scorso, quando una strana febbre aveva iniziato a trattenerla a letto insieme ad un fortissimo mal di testa. Immediatamente è scattata la richiesta di ricovero all’Ospedale di Versilia e poi il trasferimento d’urgenza all’Opa di Massa. Sono stati due giorni di agonia, le condizioni che peggiorano in maniera incredibilmente veloce, la sepsi meningococcica e del sierotipo W, una forma particolarmente aggressiva. Continua a leggere dopo la foto.



L’attacco dell’infezione è stato letale e in pochissimi giorni ha portato alla compromissione di gran parte del funzionamento degli organi. Lo rende noto l’Azienda ospedaliero-universitaria Meyer di Firenze. Che adesso ha fatto partire anche la profilassi sui parenti più stretti della donna e su tutte le persone con cui ha avuto a che fare in questi giorni. “La struttura di Igiene e sanità pubblica ha infatti già attuato le misure necessarie per le persone che hanno avuto i contatti più stretti con la donna”, ha informato tramite il suo sito l’Usl Toscana Nord. Continua a leggere dopo la foto.


Mentre si stanno scatenando su internet i messaggi di cordoglio. Che arrivano da tutto il mondo: era considerata infatti la vera e propria regina del lusso in Russia. Direttrice moda dei grandi magazzini di Mosca, Tsum, e vicepresidente di Mercury Distribution era nata a San Pietroburgo nel 1958. Nell’ex Unione Sovietica chiusa e arretrata, è lei che introduce marchi come Chanel, Prada e Gucci. E Dsquared così ha scritto sul suo profilo Facebook: “Perdiamo una mente visionaria, ci mancherai”. Continua a leggere dopo la foto.


Intanto stando a quanto si legge sui siti di informazione russa, il corpo di Alla era molto debilitato da una polmonite che aveva avuto all’inizio dell’anno e forse da qui ha inizio la sua fine. Con il virus che ha potuto trovare accesso più facile. E si è portato via un genio della moda.

Meteo, in arrivo la bufera di Ferragosto. Le previsioni per il momento top dell’estate