Crolla balconata in discoteca: 2 morti. Feriti anche 8 atleti dei Mondiali di nuoto


La balconata di una discoteca a Gwangju, città dove si stanno svolgendo i Mondiali di nuoto, è crollata causando la morte di due persone e il ferimento di una decina di ragazzi che si trovavano nel locale. Tra loro, secondo quanto riporta la stampa locale, ci sono anche atleti che stanno partecipando alla competizione sportiva.

Secondo le prime informazioni ci sarebbero due nazionali americani, un uomo e una donna. Secondo quanto riporta il Guardian, tra i feriti ci sarebbero anche due neozelandesi, un olandese e anche un italiano. Le persone decedute, invece, sono sudcoreane. In una nota la Fina, la federazione internazionale di nuoto, esprime cordoglio per le vittime e spiega che “sta monitorando la situazione e attiverà tutte le misure per garantire assistenza medica a tutte le vittime dell’incidente”. (Continua a leggere dopo la foto)






In un video che è rimbalzato sui social si vedono decine di ragazzi che provano a sollevare la balconata crollata della discoteca che si trova non molto lontano dal villaggio dove sono ospitati gli atleti. L’incidente è avvenuto questa notte, intorno alle 2.30. Gwangju si trova a 330 chilometri a sud di Seul ed è la sede dei Mondiali di nuoto, cominciati il 12 luglio e che termineranno domenica. E questa discoteca si trova proprio nelle vicinanze del villaggio degli atleti. (Continua a leggere dopo la foto)






Probabilmente a causa dell’eccessivo peso, è crollata una balconata che era situata 2 metri e mezzo sopra la pedana principale all’interno del locale. In quel momento nel pub c’erano circa 370 persone, tra le quali le squadre di pallanuoto statunitensi, maschile e femminile, che festeggiavano il titolo mondiale delle ragazze. “La water polo australiana conferma la presenza nel locale delle proprie atlete che celebravano il bronzo mondiale, ma nessuna di loro è rimasta ferita nel crollo”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Arrivano le prime testimonianze: “Stavamo ballando e improvvisamente siamo caduti giù per alcuni metri, sulle teste di chi stava al piano terra. Molti sono rimasti feriti in modo terribile. Tutti hanno cominciato a correre per scappare dal locale” ha raccontato Matt Small, capitano della nazionale di pallanuoto neozelandese. In un video che sui social si vedono decine di ragazzi che provano a sollevare la balconata crollata della discoteca.

Qui il video

Rita Dalla Chiesa si scaglia contro Saviano. Le sue parole sono durissime

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it