“Rischia la paralisi a vita”. Un giro sullo scivolo acquatico e si rompe due vertebre


Poco tempo fa vi avevamo parlato di una triste morte, avvenuta per un selfie, direttamente dalla Costa Blanca, in Spagna. Oggi torniamo in questa regione di mare per un nuovo, triste, incidente. Un turista di origine britanniche rischia infatti di rimanere paralizzato per tutta la vita dopo essersi rotto il collo e due vertebre. Il tutto dopo essere scivolato in uno dei giochi di un noto parco acquatico spagnolo. Una nuova tragedia in questa estate.

Si chiama David e ha solo 23 anni. Le sue lesioni, una volta arrivato al primo pronto soccorso, sono state dichiarate immediatamente difficilissime. Si trovava con gli amici nell’attrazione locale di Aqualandia, vicino a Benidorm, nella zona della Comunità autonoma Valenciana, nella Spagna orientale. Doveva essere una giornata all’insegna del divertimento, dell’amicizia, dell’adrenalina. Ma adesso rischia di rimpiangerla per tutta la vita. Continua a leggere dopo la foto.








Subito allertata la famiglia, che si sta dirigendo in queste ore in Spagna. Il rischio, e la sua paura, è che David possa diventare paraplegico. “Questo è il peggior incubo di ogni famiglia. David è un ragazzo meraviglioso che si stava godendo una giornata con la sua ragazza. Stiamo pregando per un miracolo. Ha subito un intervento chirurgico e è in parte cosciente” ha raccontato Mark, lo zio di David, ai microfoni di alcuni giornalisti inglesi. Dove ha chiesto anche che gli inquirenti facciano chiarezza sullo stato di sicurezza di quel parco acquatico. Continua a leggere dopo la foto.






David in patria lavora come custode in un campo da golf non lontano da Londra, precisamente nell’Essex. Ha solo ventitré anni, ma sebbene giovanissimo ha già una figlia. Subito le comunità locali, in Inghilterra, si sono mobilitate per lui: è partito un crowdfunding online per raccogliere fondi da destinare agli aiuti sul piano economico. Nel giro di pochissime ore si è già arrivati a 75 mila sterline. Un numero incredibile, che testimonia quanto il ragazzo sia ben voluto. Continua a leggere dopo la foto.



Presto per dire come andrà per il giovane, di certo è che un attimo di distrazione può causare danni irreparabili. L’appello, allora, è quello di usare sempre la testa anche in questi frangenti. Soprattutto per i giovani, che si credono immortali. E purtroppo non lo sono.

Prefetto blocca il concerto di Jovanotti sulla spiaggia a Vasto: “Troppi rischi”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it