“Io tossicodipendente, ma non ho mai avuto il coraggio di dirlo”. La confessione choc della famosissima (e pluripremiata) attrice. Parole durissime che hanno sconvolto i fan


 

“Prince era tossicodipendente. Lo capisco. Anch’io lo ero”. Una dichiarazione choc, arrivata mentre il mondo ancora si interroga sulla morte del Folletto di Minneapolis, trovato senza vita nella sua abitazione di Chanhassen lo scorso 21 aprile 2016. A parlare è l’attrice Jamie Lee Curtis, indimenticabile protagonista della serie horror Halloween e vincitrice di due Golden Globe con il film True Lies e la serie tv Anything but Love. Jamie, oggi 58enne, si è lasciata andare in una lunga intervista rilasciata all’Huffington Post, spiegando di aver abusato a sua volta, in passato, di farmaci: “Si è scritto sul New York Times che Prince era tossicodipendente. Lo capisco. Anch’io lo ero. Anch’io attendevo con ansia la ricetta per il farmaco dal quale avevo segretamente sviluppato una dipendenza”. (Continua a leggere dopo la foto)



La star mette in guardia soprattutto i giovani dall’imitarla, consumando medicinali in maniera compulsiva: ” Anch’io mi sono ritrovata ad assumerne troppi tutti insieme. Anch’io cercavo di fermare il dolore fisico ed emotivo cogli antidolorifici. Annientarlo. Fermarlo. Io sono una di quelli fortunati, perché è da oltre diciassette anni che mi sono disintossicata”.


 

Secondo la Curtis, i governi sottovalutano questo tipo di problematiche. E sottolinea: “La maggior parte di coloro che finiscono per diventarne dipendenti, come la sottoscritta, lo fanno dopo aver assunto antidolorifici che gli erano stati prescritti in seguito a un’operazione chirurgica. Ma non appena scatta la brama, spesso è ormai troppo tardi”.

“Io e Prince abbiamo la stessa ‘malattia’ e ho paura di fare la sua fine”. La dichiarazione shock scuote il mondo della musica. Arriva da lui, rocker senza tempo famoso per i suoi eccessi e sulla cresta dell’onda da 30 anni