Una bambina disabile è stata trovata morta. Poi l’agghiacciante scoperta. Non immaginerete mai cosa le ha fatto quel mostro. Non abbiamo coraggio di dirvi altro…


 

Questa è una di quelle storie che non vorremo mai raccontare. Si è davvero superato ogni limite. Questo caso ha connotati brutali e se confermato, sarebbe davvero da pelle d’oca. Una ragazza disabile di 18 anni, Holli Jeffcoat, tra l’altro incinta, è stata trovata priva di vita. Ma la sua morte è la conseguenza di un drammatico omicidio: ad ucciderla sarebbe stato suo padre, non prima di averla stuprata e di averle strappato l’utero.

(Continua a leggere dopo la foto)



Il sospettato numero uno si chiama James Holland, 39 anni: è accusato di aver violentato la sua figliastra di 18 anni numerose volte nel corso degli ultimi 10 anni. Come se non bastasse, la moglie dell’uomo, nonchè madre della vittima è accusata di essere sua complice: avrebbe aiutato James Holland a commettere gli stupri e lo avrebbe sempre ‘coperto’ per non farlo scoprire. A gettare ulteriori problemi sull’uomo c’è la perizia degli investigatori: Holli, al momento della sua morte, avrebbe avuto un’età mentale di un bambino di sei o sette anni per colpa della sua disabilità e dunque non avrebbe mai potuto acconsentire ai rapporti sessuali con l’uomo.

 

 

“Da giovane sono stata violentata”, la rivelazione choc arriva, a distanza di anni, da una delle protagoniste delle soap più amate di sempre. Ma perché non lo aveva mai detto prima?