“Siamo a un punto di svolta”. Maddie McCann, “Vicini alla verità”. La notizia arriva a 12 anni esatti dalla sua scomparsa


Fra qualche giorno, la piccola Maddie McCann, insieme alla sua famiglia, avrebbe compiuto 16 anni. Sarebbe stata una festa bellissima, con mamma, papà e i suoi fratelli. E invece no, l’adolescente Madeleine non è con loro e in effetti non si sa neppure se sia ancora viva. Eppure, oggi, a 12 anni esatti dalla sua scomparsa, Scotland Yard ha chiesto nuovi fondi per proseguire le ricerche della bambina. Gli esperti, insieme ai colleghi della polizia portoghese, sembra siano a un punto di svolta: c’è infatti una nuova importantissima pista, su cui tuttavia regna ancora il massimo riserbo. Era, infatti, il 3 maggio del 2007 quando di Madeleine, che aveva 3 anni, si persero le tracce mentre era in vacanza insieme ai genitori e ai suoi fratelli gemelli, più piccoli, in un resort, l’Ocean Club Resort, di Praia de Luz, in Portogallo.

Da allora numerose sono state le ipotesi considerate, dalla rapina finita male al coinvolgimento dei suoi stessi genitori, ma la vicenda della sparizione della piccola resta ancora avvolta nel mistero. Tuttavia, secondo gli inquirenti, ci sarebbero dubbi sul fatto che Maddie possa essere ancora viva dopo tutto questo tempo, nonostante mamma Kate e papà Gerry non abbiano mai perso la speranza di riabbracciarla un giorno. (Continua dopo la foto)







La polizia avrebbe dichiarato, come riporta la stampa britannica e quella portoghese, di essere in possesso di un “nuovo indizio” e di un “nuovo sospetto”, per cui le ricerche non possono terminare proprio adesso. Ecco perché Scotland Yard ha presentato domanda al ministero dell’Interno per avere ulteriori finanziamenti per continuare le indagini, già costate oltre undici milioni di sterline, nell’ambito della cosiddetta Operation Grange. “Un team molto piccolo continua a lavorare su questo caso con i colleghi portoghesi”, hanno spiegato le autorità. (Continua dopo la foto)






Anche se ci sono molte possibilità che Maddie sia già morta, gli inquirenti hanno sottolineato di “essere molto vicini a scoprire la verità su cosa accadde quella sera di maggio di 12 anni fa”. La nuova linea che stanno seguendo non coinvolgerebbe i genitori della bambina, che pure sono stati oggetto di indagine da parte dei portoghesi. Che si parli o meno della presunta attività segreta della mamma di Madeleine, nessuno lo sa con certezza. C’entra qualcosa il coinvolgimento della madre con l’Mi5? Intanto, proprio Kate e Gerry McCann hanno voluto ricordare tramite il loro sito internet ufficiale l’anniversario della scomparsa di Maddie. (Continua dopo le foto)



 


“Siamo di nuovo in quel periodo dell’anno – si legge nella lunga nota -. Per quanto vorremmo far scorrere il tempo e superare il mese di maggio, dobbiamo affrontarlo. Proviamo conforto e rassicurazione dal fatto che la polizia voglia continuare a cercarla. In questo modo, resta acceso quel barlume di speranza per riaverla di nuovo qui con noi. Grazie a tutti per l’aiuto e il supporto che sempre ci mostrate”.

Ti potrebbe anche interessare: Maddie McCann, arriva una bella notizia per i genitori della bimba scomparsa 11 anni fa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it