Ha una specie di ”museruola” che culmina con un fiore e a voi sembrerà una squilibrata. Ma, se questa donna è conciata così, c’è un motivo preciso. Bizzarro ma sensato. Voi, però, non lo indovinerete mai (pensate, ha a che fare con il sesso)


 

Il modo migliore per incoraggiare gli altri ad amare la natura? Probabilmente quello proposto da questa gruppo australiano di nome Pony Express, che ha deciso di portare al prossimo Festival di Melbourne un’inedita performance dal titolo “Ecosexual bathouse”. Ecco di cosa si tratta.

(Continua a leggere dopo la foto)








 

I protagonisti dello spettacolo invitano i partecipanti a “esplorare la profondità psicologica e sociale dell’ecologia e della sessualità”. In cosa consisterà l’evento? Una sorta di labirinto pieno di stanze ispirato al concetto di ecosessualità, che guarda all’ambiente come a un partner dal grande carico erotico. “La biosfera stessa diventa un amante” si legge sul sito del progetto, nato grazie anche a dei finanziamenti online.






E così, ecco le immagini che mostrano persone completamente nude, ricoperte di terra e piante verdi. Altri scatti più espliciti mostrano invece ragazze che posano accanto a degli arbusti o che leccano fiori. Un’esperienza che richiederà ai visitatori tre quarti d’ora di pazienza per godere appieno delle tante trovate.



 

Il senso della provocatoria installazione è quello di rendere coscienti gli spettatori delle sfide che la Terra si trova oggi ad affrontare. Gli ideatori sperano che il mondo impari a prendersi cura dell’ambiente esattamente come farebbe con il proprio partner. “L’erotismo può trasformarsi nella scintilla capace di cambiare il nostro modo di vivere e spingerci finalmente a un cambiamento collettivo”.

 

Andare in giro completamente nudi? Non è un diritto, dicono i giudici

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it