Kim Jong-Un, l’ultima folle trovata: arriva un nuovo divieto del ‘’baby’’ dittatore. Sapete di qual è? Non lo immaginerete mai


 

Nuovo “editto” del dittatore nordcoreano Kim Jong-un: divieto assoluto per i cittadini di avere orecchini e piercing e di indossare i jeans. La notizia è stata data dalla stampa britannica, che cita informazioni trapelate dalla dittatura attraverso Aria Press. Le province nelle quali dovrebbe vigere la nuova regola sarebbero quelle settentrionali di Hamgyong e Yanggang, confinanti con la Cina e dunque più “esposte” a possibili influenze esterne in fatto di moda. 

(Continua a leggere dopo la foto) 



“Sempre più persone in Corea del Nord sono infatuate dalla cultura occidentale”, ha detto il giornalista Ishimary Jiro, grande conoscitore dei “segreti” di Pyongyang. Di qui l’ennesimo giro di vite, che arriva dopo l’obbligo di avere tagli di capelli approvati dal regime e che ricalchino, nel caso degli uomini, l’acconciatura di Kim Jong-un. Per i trasgressori, il destino è quello di finire nei famigerati campi di lavoro per dissidenti.

Non è la prima volta che il ‘’Caro leader’’ prende di mira gli altri Paesi. Nel 2014 è salito agli onori delle cronache per aver vietato le merendine al cioccolato Choco Pies – prodotte nella Corea del Sud – che venivano importate nel Nord dagli operai distretto industriale di Kaesong, unico punto di incontro tra le due Coree. 

Gli operai, che per contratto non vengono pagati per gli straordinari, venivano ‘’rimborsati’’ proprio con le merendine al cioccolato. Una confezione di Choco Pies valeva al mercato nero dalle 6 alle 14 sterline, corrispondente a più di una paga giornaliera media per questi operai. Quando Kim ha scoperto il traffico illecito dei dolci ha però deciso di vietare l’importazione per paura della concorrenza con i dolci prodotti nella nazione che lui governa.

 

Bomba nucleare esplode nella Corea del Nord di Kim Jong-un e provoca un terremoto: ecco cos’è successo