Una tragedia incredibile! Un bambino di 5 anni gioca in casa con una pistola e spara, e quel colpo finisce proprio su di lei… Ecco cosa è successo


 

Un bambino di cinque anni ha ucciso la sua sorellina di quattro anni. La piccola è stata raggiunta da un colpo di pistola al volto nella sua casa di Philadelphia, nel pomeriggio di ieri. La polizia ha lanciato una caccia all’uomo per trovare il fidanzato della madre, che si ritiene sia il proprietario dell’arma utilizzata nella tragedia. Lo hanno trovato e ascoltato nella serata di ieri, ma non è stato arrestato. Il sergente Eric Gripp dice che la polizia sta cercando di determinare chi era in casa quando si è verificata la sparatoria.

(Continua a leggere dopo la foto)



Ad Atlanta, invece, lotta per la vita sul tavolo operatorio di un ospedale della Georgia un bimbo americano di appena 2 anni, che si è procurato da solo una gravissima lesione allo stomaco sparandosi con una pistola che, a quanto sembra, aveva estratto per curiosità dalla borsetta della madre. La donna, sotto shock, è stata ricoverata anche lei ed è sotto interrogatorio al pari di un’altra persona, probabilmente il compagno. Secondo la polizia, al momento del dramma la coppia e il piccolo, originari della North Carolina, si trovavano in un albergo di Lithonia, cittadina all’estrema periferia orientale di Atlanta. Nel solo 2015 in tutti gli Stati Uniti i decessi dovuti alle armi da fuoco sono stati nel complesso ben 13.399: 3.300 vittime erano minorenni. 

 

 

A 7 anni la bimba curda è l’incubo dell’Isis: “Sparo ai jihadisti, ne ho uccisi 400”